Categoria: news

Ac Legnano, accordo siglato con il Gruppo Poli

Nei giorni scorsi, il nostro presidente Giovanni Munafò ha sottoscritto un importantissimo accordo di collaborazione con il GRUPPO POLI, rappresentato da Luigi Poli. Da questa stagione infatti i giocatori e lo staff della prima squadra, prima di ogni impegno casalingo, saranno ospiti dei ristoranti LA FORNACE e LA GUARDIA. Anche Luigi Poli, come altri importanti imprenditori e professionisti legnanesi, ha deciso di credere nel nostro progetto e affiancare l’immagine del suo gruppo alla nostra storica società.
La collaborazione con Luigi Poli sarà inoltre un nuovo stimolo per rafforzare il piano di comunicazione e marketing intrapreso dal vicepresidente Tomasich che mira al riavvicinamento del mondo imprenditoriale legnanese.
AC Legnano ringrazia ancora una volta il GRUPPO POLI per la fiducia accordata al nuovo progetto.

Colpo di mercato: arriva il capocannoniere Berberi

Straordinario colpo di mercato per il Legnano. Il presidente Giovanni Munafo’ ha concluso un acquisto eccezionale: Oltjan Berberi, il capocannoniere dell’ultimo campionato. Il centravanti che ha fatto le fortune del Busto 81 è pronto a guidare l’attacco lilla.

È il fuoriclasse che rende il mercato del Legnano di altissimo livello, oltre che di grande prospettiva verso i giovani. Una punta esperta e di grande qualità tecniche è necessaria per puntare in alto. E per averla è stato necessario un notevole sforzo. ‘Spero che i tifosi capiscano il nostro impegno e rispondano con entusiasmo a questo grande acquisto’.

Campagna abbonamenti: ecco tutti i prezzi

Il vicepresidente Alberto Tomasich ha annunciato gli attesi prezzi della campagna abbonamenti. Ricordiamo che la vendita partirà da oggi, giovedì 5 luglio, nella sede di via Palermo.
“Ci saranno 5 tipi di abbonamento – ha spiegato Tomasich – per semplificare l’offerta mantenendone tutti i vantaggi. Solo agli over 70, ai quali l’anno scorso offrimmo un anno gratuito a scopo promozionale, chiediamo un piccolo contributo”.
Ecco i prezzi: Curva Nord 50 euro, Tribuna Laterale 70 euro, “Over 70” 30 euro, Tribuna Blu 100 euro, Tribuna Rossa 150 euro.
“Abbiamo dimezzato il costo dell’abbonamento principale – ha concluso Tomasich –Abbiamo mantenuto i prezzi dell’anno scorso per i ragazzi della curva, la laterale e la blu. Riproporremo lo store lilla ina una postazione più favorevole e agevole da raggiungere. E, cosa importantissima, continueremo a proporre iniziative benefiche e di solidarietà in favore di chi ha bisogno”.

Il Legnano si è presentato alla stampa: “Meno nomi e più risultati”

“Ottenere qualche risultato in più con qualche nome in meno”. Il presidente Giovanni Munafò ha lanciato con questo motto la stagione 2018-2019 del Legnano.
Ieri, nel tardo pomeriggio al Welcome Hotel, lo staff dirigenziale lilla, unitamente a quello tecnico e ad alcuni sponsor (tra cui il principale, Edil Sae, nella persona di Nicola Seguino) hanno incontrato la stampa per inaugurare il secondo anno della gestione Munafò.
I ringraziamenti del presidente sono andati singolarmente a ciascuno dei collaboratori, a partire dal padre Letterio (“s’interessa quotidianamente del Legnano, che per la nostra famiglia è una seconda pelle”), dal fratello Diego (“con la sua esperienza mi consiglia e mi calma, quest’anno purtroppo ha dovuto quasi sempre calmarmi”) e dal vice Alberto Tomasich (“un amico fraterno, autore di un lavoro eccezionale”). Un pensiero è andato a Simone Fraietta: “Ha fatto tanto per il Legnano in questi 4 anni, ma dopo tutto questo tempo gli impegni famigliari non gli hanno consentito di proseguire”). Sono stati quindi presentati i nuovi consiglieri: Piero Ferrario, Sandro Cannalire, Stefano Scarazza e Marcello Barone, incaricato di rinnovare l’apparato informatico della società, con particolare riguardo agli impianti dello stadio.
“Il consiglio è composto da 21 persone – ha concluso Munafò – La ventiduesima è Beppe Calini, l’ambasciatore lilla”.
Quindi gli sponsor, fondamentale sostegno alle politiche societarie: “Ringrazio sia quelli dell’anno scorso che quelli di quest’anno. Sperando che si affaccino nuove realtà”.
La parte tecnica ha ovviamente destato una forte curiosità, ma si è partiti volutamente dal vivaio: “Oggi siamo una società esemplare – ha spiegato Munafò – Spero che saremo un esempio per le società limitrofe. Academy Legnano è il settore giovanile lilla, non c’è nessuna distinzione. Vogliamo che la squadra Juniores, affidata a Gianluca Invernizzi, sia il serbatoio di giocatori under per la prima squadra. L’anno scorso hanno esordito Trenchev, prospetto di notevole interesse già convocato nelle nazionali giovanili bulgare, e Rinaldi. Con lui saranno aggregati alla prima squadra Arrighi, Poerio, Brusa e tre 2001: Frattini, Miculi e Frau, interessantissimi. Sentirete parlare di loro”.
Quanto alla prima squadra, la stampa ha tempestato di domande mister Giampiero Erbetta, che non si è certo sottratto: “La rosa è radicalmente cambiata dall’anno scorso. La squadra è stata ringiovanita, abbiamo cercato ragazzi seri e con passione, tra cui molti elementi che hanno militato in categorie superiori. Il sistema di gioco? I moduli non sono così importanti, ma per esperienza sono sempre stato un allenatore con propensione fortemente offensiva. Sono convinto che attraverso il gioco si ottengano alla lunga i risultati e si valorizzino i giocatori. Non chiedetemeli però in due o tre domeniche, datemi il tempo che occorre. Il campionato sarà livellato: oltre a Varese, Varesina e Busto 81, ammesso che siano nel nostro girone, lotteranno per il primato anche Verbano, Sestese e San Colombano. Ma non costruiamo la squadra in base a loro, bensì sulle nostre idee e i nostri obiettivi. Quando sono venuto qui da avversario ho visto le gradinate di fronte alla tribuna gremite. Erano altri tempi e altre categorie, ma voglio rivedere gente su quegli spalti, perché il Legnano non c’entra niente con questa categoria. Lo dobbiamo alla storia lilla, anche se bisogna dimostrare sul campo di meritare il salto di categoria”.

Quanto al mercato, Munafò ha preannunciato un importante notizia: “La annuncerò solo a cose fatte, manca qualche giorno”.
Il ds Salese ha fatto capire di che pasta è fatto e quanto è nevralgico il ruolo del ds: “Lavorare con questa fiducia da parte della società è più facile. Così posso trasmettere alla squadra la determinazione che ci vuole. Ho voluto giocatori con motivazioni importanti, quindi non economiche. Ragazzi che hanno fame ed entusiasmo per creare gruppo. Ci dovrà essere uno zoccolo duro che prende per mano la squadra nei momenti di difficoltà. Dovrò tenere in riga i giocatori e so che il mister mi darà una grossa mano”.
Significativo l’intervento del presidente onorario Diego Munafò: “Giovanni ha ringraziato tutti, ma il vero ringraziamento va a lui. Solo grazie a lui tutto questo è possibile. Ora abbiamo bisogno che la città risponda. I ragazzi della curva sono eccezionali, i fedelissimi anche, ma purtroppo la città non ne ha seguito l’esempio. Abbiamo avuto troppe partite con pochi spettatori. Certo, sono i risultati a riempire lo stadio, ma la cittadinanza si senta partecipe del progetto, ami questi colori meravigliosi che sono un simbolo storico della nostra comunità. Legnano voglia più bene al Legnano”.
Infine ecco la composizione del consiglio direttivo: Giovanni Munafò, Diego Munafò, Alberto Tomasich, Nicola Seguino, Piero Ferrario, Sandro Cannalire, Stefano Scarazza, Davide Bergamasco, Gabriele Rossini, Massimo Zezza, Tino Rinaldi, Luciano Crisci, Marco Pisani, Sebastiano Americo, Marcello Barone, Walter Persino, Luca Moriggi, Diego Annoni.

 

Papasodaro per il centrocampo, Nasali per la difesa

Due nuovi colpi di mercato per il nuovo Legnano. Il ds Maurizio Salese ha chiuso la trattativa con Alessio Papasodaro e Marco Nasali. Il primo (nella foto con Salese) è un centrocampista centrale, classe 1997, cresciuto nelle giovanili del Milan fino ad arrivare alla Primavera di Christian Rocchi. Ha poi iniziato la sua carriera in serie D con la Bustese, con 10 presenze nella stagione 2016-2017 (giocò il play out contro il Legnano, amaro ricordo per i tifosi lilla), quindi è passato per un brevissimo periodo al Borgosesia e quindi è tornato in Eccellenza al Piedimulera, Eccellenza girone A del Piemonte, dove ha militato lo scorso anno. Dopo l’acquisto di due mezze ali versatili come Amelotti e D’Onofrio, Papasodaro potrebbe essere la pedina schierata in regia davanti alla difesa.
Marco Nasali, 30 anni, è un esperto centrale difensivo che militato negli ultimi anni nella Juve Domo (Eccellenza piemontese) e nel Verbania nella stagione 2016-2017, quando fu avversario del Legnano nella categoria maggiore dei dilettanti. Farà coppia con Marco Bianchi al centro della difesa, anche se sono solo ipotesi. Sarà mister Erbetta, dopo la preparazione estiva, a fare le opportune valutazioni.

Marco Bianchi firma: un “Robocop” per la difesa lilla

Un pilastro della difesa confermato. E’ arrivata l’attesa firma di Marco Bianchi. Il centrale sanvittorese, colonna della difesa e legatissimo ai nostri colori, è un altro tassello fondamentale che va a inserirsi nel mosaico della prossima stagione. “Robocop”, come viene simpaticamente soprannominato, oltre a essere un muro nei sedici metri arretrati, con la sua potenza fisica e la sua forza sulle palle alte offre a mister Erbetta anche un’alternativa offensiva nel gioco aereo, preziosa soprattutto nelle partite difficili da sbloccare. E’ il secondo elemento confermato in difesa dopo Federico Ortolani. Nei reparti avanzati sono da tempo arrivate le firme di Crea e Grasso.

Selfie lilla: abbonamento in premio alla foto più bella

Gara di selfie per far volare il Legnano. Il presidente Munafò e il suo staff chiamano i tifosi a dar libero sfogo alla loro creatività. L’idea è questa: fatevi un selfie con la scritta “Io mi abbono”, come vedete nelle foto che pubblichiamo. Quindi inviatele via Facebook sulla pagina dell’Ac Legnano. La foto più originale, il consiglio è di renderla inconfondibilmente lilla già di primo acchito, vincerà un gadget del Legnano e un abbonamento al Mari. Dai luoghi di vacanza, dai punti più iconici di Legnano, con inquadrature, sfondi o impostazioni particolarmente originali, spiritose e artistiche, magari con un simpatico amico a quattro zampe o con i vostri cari: non c’è limite all’inventiva. Fantasia al potere. Per una grande stagione lilla!

Marcello Barone porta la sua creatività in consiglio

Il consiglio dell’Ac Legnano si allarga ulteriormente, accogliendo un altro cittadino legnanese doc: Marcello Barone. Laureato alla Facoltà di Desing presso il Politecnico di Milano, con una specializzazione in Movie Design e 3D Character Animation e Professore di computer grafica presso la medesima facoltà, vanta esperienze di docenza e di gestione del lavoro in team scolastici per progetti promossi dalla Comunità Europea, attraverso i quali ha sviluppato e maturato la propria cultura ed esperienza.
Attivo dal 2000 nel mondo del design e della comunicazione multimediale, sviluppa durante questi anni competenze nel campo della Regia, della Direzione della Fotografia, e come Direttore Tecnico, realizzando prodotti dal forte impatto emozionale e suggestivo, che uniscono creatività e innovation tecnology grazie ai quali fonde talenti diversi e specializzati.
Oggi è il titolare della Digital Media Agency VELVET CREATIVE, con progetti realizzati per brand quali IBM, Google, Reckitt Benckiser, Bayer, Menarini, Chiesi, Unicredit Banca, Whyrlpool, Rancilio, Cimbali/Faema, DeLonghi, Lavazza e molti altri.
Tra le caratteristiche che lo contraddistinguono ci sono la creatività, intesa come originalità, ispirazione e immaginazione, e la ricerca, intesa come progettazione e innovation technology. Trascendere l’ordinario, pensare fuori dagli schemi alla ricerca di soluzioni ispirate e coinvolgenti: questi gli scopi del suo meticoloso lavoro.
Cittadino legnanese modello, attivo in seno alla Famiglia Legnanese come membro e poi Presidente del gruppo Giovani, è un pilastro della Contrada San Martino, per la quale ha ricoperto diverse cariche sino a divenirne Capitano nell’anno paliesco 2008/2009.

Colpo D’Onofrio: si rafforza il centrocampo lilla

Nuovo colpo di mercato del Legnano, ancora nel reparto più nevralgico. Il ds Maurizio Salese e il presidente Munafò hanno chiuso la trattativa con Libero D’Onofrio, 28 anni, mezzala sinistra che da dieci anni calca i campi di serie D con qualche stagione in Eccellenza. D’Onofrio, elemento di esperienza e qualità, nella categoria più alta dei dilettanti ha militato in Lascaris, Lecco, Bustese e Verbania, da cui si è svincolato lo scorso anno dopo 32 presenze e un gol. Si delinea così l’assetto della nuova mediana lilla, dopo le conferme in attacco.
Ora si lavora sulla difesa, ma i tifosi possono stare tranquilli: sono vicinissimi due colpi proprio nel reparto arretrato.