Juniores rimaneggiata: il Cassano vince l’ultima

LEGNANO-CASSANO   1-2

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

LEGNANO: Travaini, Roma, Arrighi, Di Davide (33’ st Gentile), Poerio, Rinaldi, Calini (7’ st Lazzati), Di Stefano (42’ st Mateso), Frau, Frattini, Cipullo. All. Invernizzi.  

RETI: 5’ pt 0-1, 45’ pt 0-2, 20’ st Frattini

Peccato. La Juniores, psicologicamente un po’ scarica dopo il partitone con la Varesina, in formazione rimaneggiata e contro un Casano molto più motivato per ragioni di classifica, ha chiuso il campionato con una sconfitta.

Sul campo in condizioni precarie di via Pace il Cassano ha giocato un primo tempo gagliardo meritando la vittoria, favorita ancora una volta da due ingenuità. Il primo gol, in apertura, ha visto la palla scavalcare dopo il rimbalzo un difensore lilla e giungere al centravanti ospite, pronto a infilare Travaini. All’ultimo secondo del primo tempo il raddoppio: cross dal fondo e ancora il centravanti del Cassano ha staccato in libertà insaccando.

Mister Invernizzi ha cercato di cambiare le cose, pur con una panchina molto corta, inserendo Lazzati, mancino puro che ha fatto sentire la sua presenza. L’1-3 è arrivato con Frattini, bravo a controllare a centro area un cross dalla sinistra di Arrighi e a insaccare.

“Il Cassano è stato più motivato – commenta Invernizzi – anche perché rischiava la retrocessione diretta. Noi oltre a non avere le stesse motivazioni eravamo contati per un ottimo motivo: molti ragazzi hanno disputato la partitella in famiglia con la prima squadra per preparare l’incontro importantissimo di lunedì con la Varesina. Questa è una delle prove che abbiamo ben operato: il nostro scopo fondamentale era aiutare la prima e lo abbiamo fatto dando loro giocatori come Miculi, Borghi e Trenchev, preziosi per la formazione maggiore, assolutamente fondamentali per noi”.

La Juniores tornerà in campo giovedì 25 aprile nel torneo di Busto Arsizio: la attende niente meno che il derby con la Pro Patria.