Tag: mercato

Il capolavoro di Munafò: Valerio Foglio torna in lilla!

Non è un sogno, ma realtà: Valerio Foglio è lilla!!! L’indimenticabile protagonista della grande stagione che portò il Legnano al settimo posto dell’allora C1, nel 2008, con Valdifiori e il tecnico Notaristefano, poi assoluto protagonista sui campi della C per dieci anni, ha firmato oggi il contratto che lo lega al SUO Legnano. Legnanese doc, aveva sempre detto che sarebbe tornato nella città del Carroccio per chiudere la carriera, ma così non è stato: Foglio è tornato a casa molto prima del previsto, quando ha ancora molte stagioni di altissimo livello da regalare al calcio e ai tifosi lilla, per cui è sempre stato un simbolo e un sogno.

Dopo l’arrivo di Fautario, quello di Foglio porta nella rosa a disposizione di mister Erbetta un altro giocatore “extraterrestre” per la categoria. Ora più che mai è lecito sognare, forti anche del fatto che la squadra è partita bene e non ha lasciato punti nei confronti delle squadre di caratura inferiore, un problema che l’anno scorso invece non si riuscì a risolvere. Oggi, con Valerio Foglio, è come essere su un altro pianeta. Anche se le promesse andranno mantenute sul campo. Forza Valerio! Forza lilla!

In porta arriva Davide Pasiani, ex Castellanzese

Nuovo portiere in casa lilla. Dalla Castellanzese arriva Davide Pasiani, classe 1997. Prende il posto di Lorenzo Brescello, che si è accasato alla Casateserogoredo, la squadra che lo scorso 5 settembre aveva eliminato il Legnano dalla Coppa Italia con un gol all’ultimo minuto a Cerro Maggiore.
Pasiani è tecnicamente un under, pur avendo due anni più di Brescello: si giocherà il posto, in una concorrenza che è solo positiva, con Cotardo, classe 2000, che ha difeso i pali nelle due sfide di Coppa Italiua e nell’ottimo esordio lilla in campionato.

Clamoroso colpo sul filo di lana: arriva Giglio

Il presidente Munafò ancora una volta si è superato, regalando ai tifosi un colpo di scena nell’ultimo giorno di mercato. Nella giornata di oggi, quando nessuno si aspettava ulteriori sorprese, è stato infatti raggiunto l’accordo per l’acquisto forse più altisonante di tutto il mercato: Salvatore Giglio, classe 1992, centrocampista che l’anno scorso fu il perno della Varesina. La mediana lilla compie così un salto di qualità, più che mai benvenuto in vista di un campionato che si preannuncia duro ed equilibrato come pochi. Brindisino, mancino, Giglio può giocare da perno centrale, da centrocampista esterno sinistro e anche, alla bisogna, da laterale sinistro basso, aggiungendo quindi, alle sue qualità tecniche e fisiche, anche una importante duttilità tattica. Prima di arrivare alla Varesina, Giglio aveva alle spalle quattro anni di serie C2 e altri quattro di D, un giocatore quindi fuori categoria che potrebbe dare una svolta decisiva alla stagione del Legnano.

Completato il parco portieri: ha firmato Simone Cotardo

Si completa anche il parco portieri del Legnano. Ha firmato per la società lilla il giovane Simone Cotardo, classe 2000, cresciuto nelle giovanili del Varese e con un’esperienza l’anno scorso nella Pro Patria. La linea verde perseguita dalla società per quanto riguarda gli estremi difensori è così giunta a coronamento. A disposizione di mister Erbetta ci saranno Lorenzo Brescello, Simone Cotardo e Mattia Starvaggi, attuale titolare della Juniores, tutti under.

Colpo di mercato: arriva il capocannoniere Berberi

Straordinario colpo di mercato per il Legnano. Il presidente Giovanni Munafo’ ha concluso un acquisto eccezionale: Oltjan Berberi, il capocannoniere dell’ultimo campionato. Il centravanti che ha fatto le fortune del Busto 81 è pronto a guidare l’attacco lilla.

È il fuoriclasse che rende il mercato del Legnano di altissimo livello, oltre che di grande prospettiva verso i giovani. Una punta esperta e di grande qualità tecniche è necessaria per puntare in alto. E per averla è stato necessario un notevole sforzo. ‘Spero che i tifosi capiscano il nostro impegno e rispondano con entusiasmo a questo grande acquisto’.

Papasodaro per il centrocampo, Nasali per la difesa

Due nuovi colpi di mercato per il nuovo Legnano. Il ds Maurizio Salese ha chiuso la trattativa con Alessio Papasodaro e Marco Nasali. Il primo (nella foto con Salese) è un centrocampista centrale, classe 1997, cresciuto nelle giovanili del Milan fino ad arrivare alla Primavera di Christian Rocchi. Ha poi iniziato la sua carriera in serie D con la Bustese, con 10 presenze nella stagione 2016-2017 (giocò il play out contro il Legnano, amaro ricordo per i tifosi lilla), quindi è passato per un brevissimo periodo al Borgosesia e quindi è tornato in Eccellenza al Piedimulera, Eccellenza girone A del Piemonte, dove ha militato lo scorso anno. Dopo l’acquisto di due mezze ali versatili come Amelotti e D’Onofrio, Papasodaro potrebbe essere la pedina schierata in regia davanti alla difesa.
Marco Nasali, 30 anni, è un esperto centrale difensivo che militato negli ultimi anni nella Juve Domo (Eccellenza piemontese) e nel Verbania nella stagione 2016-2017, quando fu avversario del Legnano nella categoria maggiore dei dilettanti. Farà coppia con Marco Bianchi al centro della difesa, anche se sono solo ipotesi. Sarà mister Erbetta, dopo la preparazione estiva, a fare le opportune valutazioni.

Colpo D’Onofrio: si rafforza il centrocampo lilla

Nuovo colpo di mercato del Legnano, ancora nel reparto più nevralgico. Il ds Maurizio Salese e il presidente Munafò hanno chiuso la trattativa con Libero D’Onofrio, 28 anni, mezzala sinistra che da dieci anni calca i campi di serie D con qualche stagione in Eccellenza. D’Onofrio, elemento di esperienza e qualità, nella categoria più alta dei dilettanti ha militato in Lascaris, Lecco, Bustese e Verbania, da cui si è svincolato lo scorso anno dopo 32 presenze e un gol. Si delinea così l’assetto della nuova mediana lilla, dopo le conferme in attacco.
Ora si lavora sulla difesa, ma i tifosi possono stare tranquilli: sono vicinissimi due colpi proprio nel reparto arretrato.

Domenico Grasso

Bomber Grasso ruggirà ancora per i colori lilla

Una giornata pirotecnica per il mercato del Legnano. In serata è arrivata anche la firma di Domenico Grasso. Il bomber, scovato l’anno scorso dal presidente Munafò, ha una qualità fondamentale per far fruttare il suo indiscutibile talento. la fame e la voglia di gol. “Il piccolo leone è pronto a ruggire nuovamente per i nostri colori” è stato il commento del massimo dirigente lilla. Un altro tassello va a inserirsi nel mosaico del nuovo Legnano, ancora lungo da comporre ma decisamente incanalato verso un coronamento avvincente.