Una presentazione memorabile

Memorabile. Ricca di emozioni e spettacolo. Primo fra tutti quello sugli spalti. E a tratti da groppo in gola, come all’ingresso del presidente Giovanni Munafò: quando i ragazzi della Nord hanno fatto esplodere i loro canti e il massimo dirigente lilla si è voltato a salutarli con un semplice gesto, non c’è tifoso autentico del Legnano a cui non sia corso un brivido lungo la schiena.

News offerta da:

La presentazione ufficiale della squadra, sabato sera al Mari, è stata veramente l’inizio di una nuova era. Lo si è visto in ogni cosa, dalle più evidenti ai dettagli. Prima tra tutte la straordinaria folla sulle tribune, degna di una finale play off. Entusiasmo, unità di intenti e fiducia ritrovate: così parte il Legnano di Giovanni Munafò. Pubblico, tripudio di gioia e di tifo, ma anche tanta attenzione ai dettagli: un nuovo impianto sonoro, nuovi arredi, la presenza, che sarà costante, dello staff di hostess, spettacolari fontane di luce, la simpatia della nuova mascotte Donato l’Armato, che ha conquistato i bambini e dato allegria ai tifosi di ogni età, semplici e funzionali cambiamenti al bar e in tribuna stampa.

Efficacissima la conduzione di Andrea Muroni, bravissimo nell’alimentare attesa ed entusiasmo. Sul prato del Mari è stato chiamato per primo Beppe Calini, a presentare la mascotte Donato l’Armato, disegnata dalla contrada Legnarello in un concorso  promosso dallo stesso Calini.

Il momento topico è stato l’ingresso del presidente Munafò, mano nella mano con le figlie Ginevra e Benedetta. Il saluto ai ragazzi della Nord, che hanno atteso l’attimo perfetto per innescare i loro cori, è stato il culmine della serata. Il numero uno lilla ha pronunciato poche e chiare parole sulla serietà del progetto, lasciando poi spazio al ringraziamento e all’ideale passerella per gli sponsor, ricordati singolarmente da Muroni.

Quindi sul terreno del Mari sono stati chiamati tutti i membri dello staff manageriale e tecnico: i vicepresidenti Tomasich e Fraietta, il direttore generale Romualdo Capocci, il direttore sportivo Francesco Cuscunà, il mister Roberto Gatti con tutti i suoi collaboratori.

Il gran finale è stato l’ingresso in campo, avvolti da fumogeni sulla soglia degli spogliatoi, dei calciatori, uno per uno. Per i nuovi arrivati è stato l’assaggio di cosa significhi giocare a Legnano. Per i confermati, da capitan Rovrena a Ettore Provasio, da Roberto Mele a Marcolini, per concludere con l’acclamatissimo Felipe Ianni, la consapevolezza non solo di essere in una piazza impareggiabile, ma della potente svolta impressa da Giovanni Munafò.

Domani, lunedì 24 luglio, il raduno. Comincia la preparazione. E l’attesa dei tifosi è già altissima per le prime uscite della squadra. Non si conosce ancora la categoria, ma gli obiettivi sono chiari: vincere l’Eccellenza, se bisognerà scendere, e disputare un ottimo campionato di D, lontano dalle sofferenze dell’anno scorso, se ci sarà il ripescaggio. La rosa, rinnovatissima, è molto competitiva ma non è ancora completata. Altri arrivi sono previsti nei prossimi giorni.

 

ROSA E STAFF DEL LEGNANO 2017/2018

Diamo di seguito l’organigramma del nuovo Legnano.

Il team manageriale e tecnico è così composto: Giovanni Munafò (presidente), Alberto Tomasich (vicepresidente e responsabile marketing), Simone Fraietta (vicepresidente),  Alfonso Costantino (presidente del settore giovanile), Romualdo Capocci (direttore generale), Francesco Cuscunà (direttore sportivo), Roberto Gatti (allenatore), Claudio Bulantio (allenatore in seconda), Ermes Berton (preparatore portieri), Matteo Grassi (preparatore atletico), Fabio Galimberti (fisioterapista), Antonio Esposito (team manager), Lino Bonsignori (segretario generale), Emilio Ferrè (magazziniere), Daniele Monolo (dirigente addetto all’arbitro).

La rosa comprende i seguenti giocatori: i portieri sono Sebastiano Romanò (dal Chiasso), Gianluigi Carniel ((dal Tamai) e Yustin D’Ippolito (confermato). I difensori Andrea Azzolin (dal Mendrisio), Roberto Mele (confermato), il capitano Fabio Rovrena (confermato), Paolo Scarcella (dal Verbano), Edoardo Rinaldi (dal vivaio lilla), in prova Marco De Lucia (dal Rancate) e Alex Rossi (dall’Uboldese). I centrocampisti: Sebastiano Bonomi (dal Novara), Massimo Trabuio (dal Novara), Ettore Provasio (confermato), Matteo Mavilla (dalla Bustese), Edoardo Leotta (dalla Pro Sesto). Gli attaccanti invece sono Simone Adici (confermato), Felipe Ianni (confermato), Brian Marcolini (confermato), Stefano Panigada (dalla Bustese), Simone Crea (dalla Bustese). In prova Belluzzo (dal Como).