Il Legnano contro l’Alcione per avvicinare la vetta

Sarà uno scontro diretto con grande anticipo di calendario. La neopromossa Alcione ha fatto capire subito a tutti di che pasta è fatta, candidandosi dopo sole due partite a un campionato da protagonista. Non sono i sei punti a dirlo, ma il modo in cui la formazione milanese li ha conquistati: convincente, perentorio.
Il Legnano, però, non si fa intimorire da nessuno e punta su Milano per vincere. La sofferta ma importantissima vittoria contro il Calvairate, con l’esplosione di bomber Panigada, può e deve essere una svolta con una rotta decisa: la vetta della classifica.
Mister Gatti ha un solo dubbio, a centrocampo: Leotta o Provasio? Sembra leggermente favorito il prode Ettore (nella foto). La difesa sarà quella titolare: Romanò in porta, Scarcella e Azzolin in fascia, Rovrena e Mele al centro. A centrocampo, con Provasio, partiranno, salvo sorprese, Mavilla in regia e Trabuio cme seconda mezzala. Davanti la potenza e la qualità dirompente di Panigada, stella fuori categoria, assieme all’acume tattico e all’opportunismo di Felipe e ai guizzi di Myrteza.
C’è un particolare che non entusiasma: anche a Milano si giocherà su un sintetico di 60×100 metri. 5 metri meno del Mari sia in larghezza che in lunghezza, un’enormità.
“Sono pericolosi e velocissimi – spiega mister Gatti – Li ho visti a Saronno, davanti sono davvero bravi e dovremo stare attentissimi. Hanno valori importanti, ma anche noi. L’obiettivo è uno solo: vincere senza se e senza ma”.
Inizio alle 15.30 al campo Kennedy di via Oliveri 13, a Milano, non lontano da San Siro.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da: