borghi

A Besozzo missione vittoria: in campo Borghi dall’inizio

A Besozzo per il riscatto. Dopo la grigia prestazione contro la Sestese e l’ammonimento del presidente Munafò, il Legnano è chiamato a una grande prestazione contro il Verbano: la Bombonera, tra l’altro, è un campo tradizionalmente rognoso per i nostri colori. La missione è anche quella di sfatare questa tradizione negativa.
“Non voglio più vedere la paura di giocare – sono le parole di mister Gatti – Sono gli altri a dover aver paura di noi, siamo il Legnano. Che tutti giochino alla morte quando ci incontrano ci sta, ma che rifiutiamo noi di fare la partita no. Bisogna giocare, comandare le operazioni, attaccare. Fare quello che abbiamo fatto contro l’Alcione”.
La formazione vedrà qualche leggero cambiamento: in porta tornerà Romanò, la difesa è confermata (Scarcella e Azzolin in fascia, Mele e Rovrena al centro), Mavilla sarà perno di centrocampo con gli altri due posti sempre in ballottaggio. E’ molto probabile che si torni alla mediana che tanto bene ha fatto contro l’Alcione, con Provasio e Trabuio. Davanti, Felipe è ancora febbricitante e Crea ha rimediato un colpo a un piede. Entrambi dovrebbero essere recuperabili, ma è anche sicuro che, per la necessità di avere un 99 in campo, uno dei due partirà dalla panchina. Panigada è l’unico sicuro del posto. Il giovane prescelto dovrebbe essere Borghi (addirittura un 2000), il che porterebbe, per ragioni tattiche, al sacrificio di Crea. Tutto però è ancora possibile.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da: