Panigada e Crea incantano il Mari: 3-0 alla Castellanzese

LEGNANO-CASTELLANZESE 3-0 (2-0)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

LEGNANO: Anedda, Ortolani, Azzolin (91′ De Angelis), Leotta, Scarcella, Mele, Bonomi, Provasio (88′ Rinaldi), Panigada, Crea (83′ Marcolini), Myrteza (80′ Borghi).

CASTELLANZESE: Pasiani, Silvestri (46′ Greco), Zingaro, Tamai (66′ Rondanini), Ghilardi, Ghidoli (81′ Porchera),(Arrigoni, Moretta (54′ Tatani), Colombo, Fiore, Pedergnani (46′ Battista).

RETI: 4′ Panigada (rig.), 41′ pt Crea, 2′ st Crea.

“Una bella partita, che è stato piacevole vedere assieme all’amico Alberto Affetti, presidente della Castellanzese. Ai tifosi, oltre ai tre punti, possiamo anticipare una certezza: con la riapertura del mercato, a dicembre, arriveranno un difensore centrale di grande esperienza e un attaccante in grado di mandare in visibilio il pubblico del Mari, per la sua caratura e le sue qualità tecniche”.
Le parole del presidente Giovanni Munafò sono note di violino per i supporter lilla. Accendono speranze e caricano di ulteriore fiducia l’ambiente. Il tutto a coronamento di una vittoria convincente, condita da giocate spettacolari. L’inedito confronto con i vicini di casa della Castellanzese non ha avuto storia: un’incursione dello scatenato Panigada ha procurato già al 3′ il penalty che lo stesso bomber ha realizzato mettendo la partita subito in discesa. Non si è assistito all’improvviso blocco mentale visto con la Sestese a inizio ottobre. Il Legnano, pur davanti a una squadra che fino al 2-0 non si è scoraggiata, ha continuato a produrre azioni offensive da lustrarsi gli occhi. Basti ricordare la serpentina di Panigada conclusa con una bomba angolata su cui Pasiani si è prodotto in un miracolo. O la rovesciata ancora di Panigator degna di Pelè in “Fuga per la vittoria”, che ha sfiorato il sette.
Il raddoppio al 41′ con Crea servito da Panigada pronto a infilare in diagonale alla sinistra di Pasiani.
La ripresa è iniziata con la rabona di Panigada che ha messo Crea solo davanti al portiere per il facile 3-0 che ha spento la Castellanzese. La formidabile coppia offensiva lilla è stata devastante in campo aperto. Panigator ha cercato insistentemente,oltre al gol, l’opera d’arte, rischiando e anche sbagliando giocate di alta tecnica e mandando in visibilio un Mari in adorazione del suo idolo. Crea ha dispensato magie da Merlino in ogni parte del campo, guadagnandosi la palma di hombre del partido. Francamente difficile scegliere tra i due fuoriclasse.
Una splendida giornata con soli due nei: Mele e Crea hanno raggiunto il limite di cinque ammonizioni e dovranno saltare il match contro l’Accademia Pavese, mentre capitan Provasio ha riportato un impressionante ferita alla gamba destra su un intervento duro di un avversario (l’unico di una partita molto corretta). Mister Rovellini ha gli uomini contati e prima del'”arrivano i nostri” del mercato di dicembre dovrà andare a Pavia con qualche ragazzo della Juniores. Proprio ieri l’esordio di Edoardo Rinaldi. Dalla compagine di mister Apollo arrivano segnali molto interessanti.