Categoria: Cronaca partita

Serie D: Legnano-Varesina 1-1

Pareggio per 1-1 tra Legnano e Varesina nel match giocato sul campo del centro sportivo “Folgore Caratese” di Verano Brianza. Partono forte i lilla che al 3′ passano in vantaggio con la conclusione dalla distanza di Malagò che si insacca nell’angolo basso alla destra di Basti. I ragazzi di Zattarin vanno vicini anche al raddoppio dopo 7′ con la conclusione di Staffa che sfiora il palo dando l’illusione dei gol ai presenti in tribuna. Al 19′ ancora il numero 7 lilla approfitta di errore in disimpegno in area di Gatti e va alla conclusione a botta sicura ma colpisce la parte alta della traversa.

Il Legnano si fa ancora vivo in avanti al 32′ ancora con Staffa che, servito al limite da Bardelloni, tenta un pallonetto che termina di poco alto. Al 39′ Bardelloni, partito dalla sinistra, si accentra e prova la conclusione a giro che termina sul fondo.

La Varesina prova a reagire nel finale di tempo con Gasparri che, smarcato sul secondo palo dal cross dalla destra di Orellana, va alla conclusione ma trova la gran risposta di Mazzi che respinge. Sul capovolgimento di fronte prova il tiro da fuori area Marchetti che costringe Basti a rifugiarsi in calcio d’angolo.

La ripresa inizia con la Varesina in avanti ma è del Legnano la prima conclusione al 3′ con il colpo di testa di Bagatini Marotti che conclude sul fondo sugli sviluppi del primo angolo del secondo tempo. Gli ospiti creano la prima vera occasione alla mezz’ora con Gasparri che, dopo un triangolo in area con Sali, va al tiro che termina di poco alta sopra la traversa. La Varesina spinge con più insistenza e raggiunge il pareggio al 33′: al termine di un’azione insistita la palla carabombola sulla gamba di Ciuffo che devia la palla nell’angolo più lontano dove Mazzi non può arrivare. Al 44′ il portiere lilla chiude in uscita il tiro di Polenghi. Al 2′ di recupero Bardelloni conclude sul primo palo e Basti devia in angolo.

Legnano-Varesina 1-1 (1-0)

LEGNANO: Mazzi, Talarico (38′ s.t. Picchi), Petrucci, Marchetti (36′ s.t. Bingo), Becchi, Bagatini Marotti, Staffa, Malagò (22′ s.t. Thetchoua), Esposito (25′ s.t. Silvestre), Bardelloni, Annan (36′ s.t. Nunes De Melo). A disposizione: 12 Ravarelli 13 Bianchi 14 Ozawje 19 Todaj. All. Gianluca Zattarin.

VARESINA: Basti; Bigoni (1′ s.t. Ciuffo), Coghetto, Gritti, Perin (1′ s.t. Amoboaeng); Gatti, Orellana; Gasparri (41′ s.t. Polenghi), Grieco, Vitale (18′ s.t. Sali); Manicone (15′ s.t. Oboe). A disposizione: 12 Santulli 11 Sali 14 Carrino 18 Olivieri 70 Rodolfo Masera. All. Marco Spilli.

TERNA ARBITRALE: Tropiano di Bari (Castelalari di Bologna e Petrakis di Siena).

RETI: 3′ p.t. Malagò, 33′ s.t. Ciuffo.

NOTE: pomeriggio caldo e soleggiato. Sintetico in ottime condizioni. Spettatori: 250 circa. Legnano con la tradizionale maglia lilla, Varesina con la casacca blucerchiata. Ammoniti: al 29′ p.t. Talarico, al 5′ s.t. Grieco, al 14′ s.t. Ciuffo, al 16′ s.t. Bagatini Marotti, al 42′ s.t. Polenghi. Angoli: 6-4 (3-2). Recuperati 1 minuto nel primo e 5 nel primo tempo.

Serie D girone B: Real Calepina-Legnano 0-0

GRUMELLO DEL MONTE – Il Legnano, al quarto pareggio utile consecutivo senza subire reti, pareggia 0-0 sul campo della Real Calepina.

I bergamaschi scendono in campo con il 3-4-1-2 con Tosini alle spalle della coppia d’attacco formata da Silenzi e Duda. Nel Legnano, disegnato con il consueto 3-5-2 da mister Zattarin, Picchi è la novita in attacco come partner di capitan Bardelloni. Il primo tempo scorre senza grosse emozioni. I lilla sono più propositivi ma la difesa della Real Calepina è sempre attenta. Inevitabile è quindi il risultato di 0-0 al termine dei primi 45′ di gioco.

La ripresa riparte con gli stessi 22 giocatori del primo tempo. Il primo vero tiro della gara si registra al 7′ con il tiro dalla distanza di Viola che è centrale ed è bloccato da Mazzi. Bingo, subentrato in campo da una manciata di secondi, semina subito il panico nella retroguardia bergamasca e crea tre occasioni in successione. Nella prima, il suo tiro viene ribattuto da un difensore con i lilla che protestano per il tocco con un braccio di un difensore della Real Calepina. L’arbitro, ben posizionato, lascia però correre. Il numero 19 lilla subito dopo entra in area e viene chiuso dalla difesa bergamasca, poi subito dopo è ancora protagonista con un diagonale che termina sul fondo. Al 32′ la Real Calepina costruisce una grossa occasione con Silenzi che nei pressi dell’area piccola conclude a botta sicura ma decisivo è il riflesso di Mazzi che alza in calcio d’angolo.

Real Calepina-Legnano (0-0)

REAL CALEPINA: 22 Pisoni 3 Gardoni 4 Piacentini 6 Vallisa 8 Castelletto 9 Duda (23′ s.t. Polese) 19 Silenzi (38′ s.t. Ekuban) 24 Ruffini 66 Viola (19′ s.t. Zappa) 69 Quarena 77 Tosini (19′ s.t. Moscheo). A disposizione: 1 Pagani 5 Sangiorgi 21 Gini 25 Mazzoleni 30 Costante. All. Daniele Capelli.

LEGNANO: Mazzi, Talarico, Petrucci, Marchetti (36′ s.t. Malagò), Becchi, Bagatini, Staffa (44′ s.t. Tchetchoua), Esposito, Bardelloni, Picchi (11′ s.t. Bingo), Annan (26′ s.t. Silvestre). A disposizione: 12 Ravarelli 13 Bianchi 14 Ozawje 17 Nunes De Melo 18 Malagò 20 Micheal. All. Gianluca Zattarin.

TERNA ARBITRALE: Giuseppe Loscaro di Matera (Paolo Roselli di Avellino e Marco Alfieri di Prato).

NOTE: pomeriggio soleggiato con temperatura superiore ai 20°. Manto erboso in ottime condizioni. Spettatori: 300 circa con una cinquantina di sostenitori del Legnano nel settore ospiti. Ammoniti: al 1′ s.t. Picchi, al 35′ s.t. Marchetti, al 42′ s.t. Petrucci, al 44′ s.t. Polese. Angoli: 3-1 (0-0).Recuperati 1 minuto nel primo tempo.

Fotografia: Maurizio Valletta.

Serie D: Legnano-Brusaporto

LEGNANO – Seconda vittoria consecutiva al “Mari” per il Legnano che supera 1-0 il Brusaporto. Mister Zattarin schiera i suoi con il 3-5-2 mentre gli ospiti rispondono con il 4-3-1-2. E’ il Legnano ad imporre sin dalle prime battute il gioco mentre gli ospiti cercano di rispondere affidandosi alle ripartenze. I lilla fanno valere la supremazia territoriale e passano in vantaggio al quarto d’ora quando, al termine di un’azione corale insistita, Staffa fa partire un diagonale dal limite che tocca il palo interno e si insacca in fondo alla rete. Al 22′ ci prova il Brusaporto con il tiro dalla distanza da posizione centrale di Seck che abbondantemente a lato. Un paio di minuti si registra invece il tentativo di Ferraroli che termina sul fondo. I lilla costruiscono al 25′ una grossa occasione per raddoppiare: il cross di Staffa smarca sul secondo palo capitan Bardelloni il cui colpo di testa termina però tra le braccia di Passeri. Alla mezz’ora il Legnano fa un’importante break a centrocampo e va al tiro con Marchetti, la cui conclusione termina di poco a lato del palo alla destra del portiere ospite. A poco meno di dieci minuti dall’intervallo i lilla perdono per infortunio Petrucci che è sostituito da Silvestre.

La ripresa riparte senza cambi. All’11’ il Legnano costruisce un’altra buona opportunità con Bardelloni che perde il tempo del tiro e cede la sfera a Sangare il cui tiro è ribattuto da un difensore. Al 18′ Annan colpisce di testa sull’angolo di Staffa ma la palla termina alta. Al 42′ grossa chanche er il Legnano in contropiede ma la conclusione di Bardelloni è respinta in angolo da Passeri. Nei minuti finali il Legnano stringe i denti e porta a casa il successo.

Legnano-Brusaporto (1-0)

LEGNANO: Mazzi, Talarico, Lomolino, Marchetti, Petrucci (36′ p.t. Silvestre), Becchi, Staffa, Esposito, Sangare (32′ s.t. Bingo), Bardelloni, Annan. 12 Ravarelli 13 Bianchi 14 Ozawje 16 Malagò 17 De Melo 18 Tchetchoua 19 Picchi. All. Gianluca Zattarin.

BRUSAPORTO: Passeri, Baggi, Cellerino (38′ s.t. Beretta), Selvatico, Micheli, Messina, Seck (23′ s.t. Sciaudone), Albani, Castelli (34′ s.t. Beduschi), Consonni (12′ s.t. Invernizzi), Ferraroli (16′ s.t. Longo). 12 Rovelli 14 Albani 16 Manzi 17 Brescia. All. Stefano Brognoli.

TERNA ARBITRALE: De Stefanis di Udine (Polo Grillo di Pordenone e Pallone di Imperia).

RETI: 15′ p.t. Staffa.

NOTE: pomeriggio nuvoloso con temperatura intorno ai 10°. Terreno di gioco pesante. Spettatori: un centinaio circa. Espulso: al 48′ s.t. Messina per reazione. Ammoniti: al 12′ s.t. Seck, al 17′ s.t. Mazzi, al 22′ s.t. Micheli. Angoli: 4-3 (1-1). Recuperati 2 minuti nel primo tempo e 4 nella ripresa.

Serie D: Castellanzese-Legnano 0-0

CASTELLANZA – Termina a reti bianche, 0-0, la gara del “Provasi” tra la Castellanzese ed il Legnano. Il Legnano, schierato da mister Zattarin con il 3-5-2, parte in maniera aggressiva: al 2′ va al tiro da posizione defilata Staffa che impegna Poli in una parata in due tempi. Al 4′ i lilla vanno vicini al gol con Bardelloni che, dal limite dall’area, tenta un pallonetto che è alzato sopra la traversa dal portiere neroverde. Il Legnano continua a spingere e si rende pericoloso con il colpo di testa di Bagatini sugli sviluppi di un angolo che, deviato anche da un difensore, termina a lato di un soffio. Al 9′ ha a disposizione un’altra buona occasione Bardelloni che però conclude debolmente e favorisce la parata a terra di Poli.

Passano appena tre minuti e Bardelloni serve al centro dell’area Staffa il cui tiro a botta sicura viene deviato in angolo da un difensore. La Castellanzese riparte e guadagna il primo angolo della partita e sul capovolgimento di fronte Sangare, partito dalla propria metà campo, si invola verso la porta ma il suo diagonale rasoterra colpisce il palo alla sinistra di Mazzi. Nei minuti successivi, la gara diventa più equilibrata ed al 32′ la Castellanzese costruisce la prima occasione con il tiro a giro di Chessa che scavalca Mazzi e si stampa sul palo alla sua destra. Il Legnano chiude il primo tempo in avanti: al 44′ Bardelloni serve Sangare nei pressi dell’area piccola ma la sua deviazione termina sul fondo.

Anche la ripresa inizia su ottimi ritmi ed al 12′ la Castellanzese rimane in 10 per l’espulsione di Arrigoni per somma di ammonizioni. Sulla conseguente punizione, ci prova Bardelloni il cui tentativo scavalca la barriera ma termina alto sopra la traversa. Complice anche il vento che ha iniziato a soffiare dall’inizio dei secondi 45′ di gioco, la gara diventa più spezzettata. Alla mezz’ora il Legnano ha l’occasione per sbloccare il risultato ma Michael, servito da Lomolino, è costretto ad allargarsi al momento della conclusione e non riesce a centrare lo specchio.

Al 37′ va al tiro Bingo ma Poli è attento e blocca a terra. Al 44′ altra ottima occasione per il Legnano: sulla punizione dalla destra di Bingo, Bagatini colpisce di testa e la sfera sfiora il palo alla destra del portiere. A tempo scaduto è Chessa, l’uomo più pericoloso della Castellanzese, ad andare al tiro che termina di poco sul fondo. Sul capovolgimento di fronte, Bardelloni dalla linea di fondo fa partire un interessantissimo cross verso il secondo palo ma il colpo di testa di Micheal termina sul fondo. Nell’azione successiva va alla deviazione in corso Silvestre ma trova pronto alla parata Poli che blocca con sicurezza. Il Legnano spinge fino al triplice fischio finale ma il risultato non si schioda dallo 0-0.

Castellanzese-Legnano 0-0

CASTELLANZESE: Poli, Compagnoni (1′ s.t. Rondanin), Boccadamo, Colombo (32′ s.t. Areco), Lusha, Arrigoni, Mandelli, Tirapelle (39′ s.t. Reggiori), Chessa (47′ s.t. Bigotto), Sassaro, Bernardi. 1 Spada 5 Ruschena 6 Pandini 11 Bigotto 39 Vavassori 77 Valsecchi. All. Fiorenzo Roncari.

LEGNANO: Mazzi, Petrucci, Lomolino, Marchetti, Becchi, Bagatini, Serafini (39′ s.t. Silvestre), Staffa (15′ s.t. Bingo), Sangare (22′ s.t. Micheal), Bardelloni, Annan (15′ s.t. Esposito). 12 Ravarelli 13 Talarico 14 Ozaje 16 Ttchetchoua 18 Malagò. All. Gianluca Zattarin.

TERNA ARBITRALE: Vailati di Crema (Di Bartolomeo di Campobasso e Nicodemo di Sapri).

NOTE: pomeriggio sleggiato e manto erboso in ottime condizioni. Spettatori: 500 circa. Espulso: al 12′ s.t. Arrigoni per doppio giallo. Ammoniti: al 23′ p.t. Bagatini, al 31′ p.t. Arrigoni, al 43′ p.t. Sassaro, al 20′ s.t. Chessa., al 26′ s.t. Tirapelle, al 38′ s.t. Serafini, al 40′ s.t. Bardelloni. Angoli: 4-6 (2-5). Recuperati 2 minuti nel primo tempo e 5 nella ripresa.

Fotografia: Maurizio Valletta

Il Legnano si congeda con una manita al Gozzano

Il Legnano aveva voglia di andare in fretta in vacanza e regola la pratica Gozzano in mezz’ora. Una sfida che metteva in palio il sesto posto finisce con una goleada lilla visto che per un tempo intero gli uomini di casa trovano invano a mettere un freno allo scatenato Mamadou Kone. Il numero 9 si esalta e prima serve due assist e poi chiude la pratica servito da Rocco che ricambia il favore ricevuto in occasione del raddoppio. Nella ripresa la tensione cala e Ravarelli entra in partita con un paio di interventi ma è ancora il Legnano a trovare il gol con Staffa che serve il 5-0 al 29′ mettendo in porta il pallone che Cani aveva visto respinto dal palo.

Termina una stagione che ha visto il Legnano viaggiare a due velocità. Dall’approdo del patron Emiliano Montanari e mister Francesco Punzi infatti i lilla sarebbero in quei play off che vedranno ora solo da spettatori.

GOZZANO-LEGNANO 0-5

Gozzano (4-2-3-1): Del Duca; Turato (23′ st Gasparoni), Ferrari, Cigagna, Di Giovanni; Gemelli, Mazzotti (1′ st Scarpa); Vono, Rao (47′ st Pizzi), Marcaletti (13′ st Botta ); Selleri (47′ st Gallotti). A disposizione: Vallacchi, Manga, Demartiis, Sammartino. All. Prelli (Schettino squalificato).

Legnano (3-5-2): Ravarelli; Zeroli, Arpino, Talarico, Staffa, Vernocchi (27′ st Galli), Donnarumma (32′ st Coratella), H. Kone (23′ st Pagani), Losio; M. Kone (27′ st Banfi), Rocco (17′ st Cani). A disposizione: Cirenei, Aprile, Felici, Bamba. All. Punzi.

Arbitro: Vezzano di Catania.

Reti: pt 10′ Vernocchi, 22′ Rocco, 27′ M. Kone, 29′ H. Kone; st 29′ Staffa.

Note: campo in ottime condizioni, spettatori 200 circa. Corner 2-7. Ammonito Mazzotti. Recupero: pt 2′, st 2′.

Buona l’ultima recita della stagione al Mari

Il Legnano saluta il suo pubblico con una vittoria che non consente però di tenere in vita il sogno play off. Contro la Fezzanese decide il gol in avvio di Mamadou Kone. Da lì in poi gara con una sola squadra in campo e se nel primo tempo i lilla si limitano a gestire nel secondo tempo sono diverse la chance per arrivare al raddoppio. Fanno strozzare in gola gli errori di mira di Banfi al 60′ e il tocco sottomisura di Arpino che sette minuti più tardi fa la barba al palo. Finisce con i lilla sotto la curva a gustarsi l’ultimo abbraccio dei tifosi.

 

Legnano-Fezzanese 1-0 (1-0)

LEGNANO (3-5-2) Ravarelli; Talarico, Mapelli, Arpino; Aprile (12’ st Losio), Vernocchi (31’ st Calabrò), Donnarumma, Staffa, Felici (3’ st Zeroli); M. Kone. (12’ st Banfi), O. Kone (31’ st Rocco). A disposizione: Cirenei, Galli, Pagani, Cani, Rocco. Allenatore: Punzi.

FEZZANESE (3-5-1-1) Salvalaggio; L. Nicolini, De Martino, Selimi; Toccafondi, Calio (8’ st Fiori), Brizzi, A. Nicolini, Cralino; Baudi; Mariotti. A disposizione: Azioni, Stradini, Magoni, Cecchetti. Allenatore: Turi.

Arbitro: Quarà di Nichelino (Pizzonia di Bra e Merlina di Chiavasso)

Marcatore: p.t. 14’ M. Kone.

Note: spettatori 300. Ammoniti: L. Nicolini, Brizzi (F) e Mapelli, Calabrò (L). Recupero 1-5.

Il Legnano si ferma sul muro della Stresa

La rincorsa play off del Legnano si ferma forse definitivamente a causa delle parate di Taliento e cade 1-o. Il portiere dello Stresa si esalta nel primo tempo sui tentativi di C. Kone in avvio e poi tiene in vita i suoi con un uno-due: prima deviando in angolo il pallonetto di Staffa, e sul corner respingendo d’istinto la clamorosa palla gol di capitan Arpino. Mister Punzi con il passare dei minuti della ripresa inserisce tutto il proprio arsenale offensivo: Rocco, Banfi ed infine finiti in svantaggio anche Cani. Quando infatti la squadra di casa sembrava incapace di creare pericoli e vincere una gara vitale per la propria rincorsa salvezza è arrivata la deviazione vincente di Grechi a 10 minuti dal termine.

Stresa-Legnano 1-0 (0-0)

STRESA (3-4-1-1)Taliento; Grazian0 (30’ st Grechi), Soplantai, Tordini; Marra, Colantonio (24’ st Argento), Roma, Spera; Tripoli (30’ st Michelotti); Barranco (46’ st Lorenzi). A disposizione: Galli, Gioria, Ferri, Fradelizio, Baiardi, Lorenzi. All. Nicolini.

LEGNANO (3-5-2) Ravarelli; Zeroli (37’ st Felici), Mapelli, Arpino; Talarico, Vernocchi (41’ st Calabrò), Donnarumma, Staffa (19’ st Rocco), Silvestre; C. Kone (41’ st Cani), M. Kone (26’ st Banfi). A disposizione: Cirenei, Losio, Galli, Bamba. All. Punzi

Arbitro: Di Benedetto di Novi Ligure (Frunza di Novi Ligure e Luca Trusendi di Genova) Marcatore: s.t. 35′ Grechi

Note: spettatori: 300. Ammoniti: Roma, Colantonio. Mapelli, Zeroli. Recupero: 1-5

45 minuti perfetti e la domenica si tinge di lilla

Non c’è stata gara oggi tra Legnano e Vado. I lilla vincono e convincono con una prestazione sontuosa. Il 3-1 ai liguri che sono certi del loro posto play off tiene accesa la fiammella della speranza per gli uomini di mister Francesco Punzi. La gara va in ghiaccio dopo i primi 40′: prima la fame di Staffa poi l’incornata di O. Kone e la staffilata di Vernocchi da fuori area. Troppo Legnano per il Vado che beffa Ravarelli solo su una deviazione beffarda di Talarico in avvio di ripresa.

LEGNANO-VADO 3-1 (3-0)
Legnano Ravarelli, Zeroli, Silvestre, Mapelli, Arpino, Donnarumma, Talarico, Vernocchi (22’ st Galli), O. Kone (31’ st Calabrò), M. Kone (38’ st Banfi), Staffa. A disposizione: Cirenei, Losio, Aprile, Felici, Bamba, Banfi, Rocco. Allenatore: Punzi.
Vado Fresia, D’Iglio, De Bode, Tinti (1’ st Castelletto), Capra (22’ st Manno), Lo Bosco, Di Renzo, Cenci (12’ st Capano), Ghigliotti (34’ st Langorio), Casazza, Spanu (1’ st Bale). A disposizione: Tredici, Toskaj, Bonanni, Mele. Allenatore: Didu.
Arbitro: Toselli di Gradisca d’Isonzo (Milillo di Udine e Mansutti di Basso Friuli)
Marcatori: p.t. 9’ Staffa (L), 27’ M. Kone (L), 39’ Vernocchi (L). s.t. 1’ aut. Talarico (V)
Note: spettatori 500. Ammoniti: Donnarumma (L); Capra (V). Recupero 1-5.

Legnano è “bel dur” nel ricordo di Mario

Questa vittoria sarebbe piaciuta molto a Mario. Il Legnano passa 2-1 contro il Chieri e onora la memoria del fondatore del gruppo “Su bel dur Legnan”. Gara maschia e priva di occasioni per la prima mezz’ora. L’episodio che cambia l’inerzia è il calcio di punizione di Vernocchi che permette ai lilla di chiudere il primo tempo in vantaggio. Buona la prima dei lilla con la nuova maglia voluta dal patron Montanari, una gara che sembra mettersi in discesa dopo il raddoppio di staffa al minuto 80′. Ravarelli infatti è chiamato ad una sola parata fino a qual momento anche se decisiva murando Re ed evitando il possibile 1-1. Nel finale il Chieri si rianima dopo il gol di rapina in area di Ponsat ma tolta qualche mischia non crea grattacapi ad un Legnano che trova il 3-1 con il subentrato Bamba ma in posizione di fuorigioco.

 

Legnano-Chieri 2-1 (1-0)
LEGNANO (3-5-2) Ravarelli; Talarico, Mapelli, Arpino; Pagani (40’ st Felici), Staffa, Vernocchi, O. Kone (19’ st Calabrò), Silvestre; Rocco (22’ st Banfi), M. Kone (37’ st Bamba). A disposizione: Cirenei, Aprile, Losio, Zeroli, Galli. All. Punzi.
CHIERI (4-2-3-1) Virano; Calò (29’ st Maniscalco), Capra, Boloca, Ciccone; Di Lernia, Biondo (3’ st Papagno); Spitale (13’ st Re), Varano, Lacava; Ponsat. A disposizione: Ciquera, De Letteris, Emane, Libertazzi, Ciociola, Patruno. All. Sorrentino.
Arbitro Gambacurta di Enna (Sintoni di Faenza e Apollaro di Rimini).
Marcatori p.t. 42’ Vernocchi (L); s.t. 35’ Staffa (L), 41’ Ponsat (C).
Note: 300 spettatori, giornata tiepida, campo in brutte condizioni. Ammoniti: Ravarelli (L); Di Lernia e Sorrentino (C). Recupero: 2’+5’.

Il Fossano frena il momento magico dei lilla

Un Legnano opaco soffre e getta alle ortiche una vittoria che sembrava alla portata. Sul campo del fanalino di coda Fossano gli uomini di Francesco Punzi rischiano di capitolare già nel primo tempo quando Ravarelli respinge il penalty di Alfiero. Legnano che cerca di imbastir una manovra convincente ma fatica a pareggiare la fisicità degli avversari. Illude un guizzo di Talarico che nel finale scippa un pallone e manda pregevolmente in porta Cani che sigla il suo primo gol in maglia lilla al 41’. Il Fossano esce meglio dagli spogliatoi ma non pare mordere, il Legnano controlla ma non punisce e così arriva il pareggio di Alfiero che punisce un incolpevole Ravarelli sul primo palo. Dalla panchina entrano gli affamati Banfi e Bamba, il primo confeziona una palla gol sciupata da Mamadou Kone il secondo all’ultimo secondo mette il piede sul diagonale di Vernocchi ma non inquadra la porta.

FOSSANO-LEGNANO 1-1 (0-1)

FOSSANO (4-2-3-1) Chiavassa; Barbagiovanni (4′ st Viglietta), Cannistrà, Scotto, Foschi (1’ st Quaranta); Simonetta, Premoli; Malltezi, Folgiarino (44’ st Marin), Galvagno; Alfiero. A disposizione: Ricatto, Medda, Delmastro, Crosetti, Costantino. All. Viassi.

LEGNANO (3-5-2) Ravarelli; Zeroli, Mapelli, Arpino; Talarico, O. Kone (31’ st Galli), Donnarumma, Staffa (25’ st Vernocchi), Silvestre (41’ st Losio); Cani (18’ st Banfi), M. Kone (31’ st Bamba). A disposizione: Cirenei, Losio, Felici, Galli, Calabro, Bamba, Banfi, Coratella. All. Punzi.

Arbitro: Vigni di Palermo (Pasquini di Genova e Colella di Imperia)

Marcatori: p.t. 41’ Cani (L). s.t. 16’ Alfiero (F)

Note: spettatori 100. Ammoniti: Barbagiovanni (F), Zeroli (L). Recipero 0-5.