Presentazione dello staff lilla: quante novità per squadra e tifosi

Riapertura dei popolari, 15 nuovi sponsor, una campagna acquisti che fa felice mister Sgrò. Sono alcuni degli importanti spunti emersi dalla conferenza stampa di presentazione del nuovo staff tecnico e dirigenziale del nuovo Legnano.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

Il presidente Giovanni Munafò ha voluto aprirla ringraziando gli abbonati dello scorso anno, che non hanno potuto godersi le partite al Mari per via delle restrizioni Covid: “Hanno pagato la tessera e visto solo cinque partite. Nessuno di loro ha chiesto un rimborso. Questo amore per la maglia non lo dimenticheremo. L’unico rammarico è che dovrebbero esser molti di più: con 200 abbonati e 400 spettatori la categoria giusta per il Legnano purtroppo è la D. Solo con più partecipazione potremo ambire a traguardi più consoni alla nostra storia. Ma abbiamo un bilancio sano e senza debiti, questo è più importante di qualsiasi risultato sportivo, specie in un panorama sofferente come quello del calcio italiano. Ringrazio tutti i miei collaboratori perché spesso un presidente ha bisogno di un conforto, di amici, di un consiglio. E in loro l’ho sempre trovato”.

Venendo agli aspetti tecnici, il presidente ha rimarcato: “Vito Cera merita un grande plauso. Ha sfiorato i play off con un budget normale. Nel girone di ritorno abbiamo fatto più punti di tutti. Ripartiamo con l’ossatura della squadra dello scorso anno e soprattutto con mister Sgrò che ha trasmesso la sua tranquillità alla squadra portandola a questi risultati”.

Il nuovo ingresso è quello di Nazareno Tiburzi nella carica di vicepresidente, nella quale affiancherà Alberto Tomasich. Il commercialista legnanese ha sottolineato la sua fiducia ed esperienza: “Sono onorato di questa carica. Non sono più un ragazzino e se faccio una cosa la faccio sul serio. Sono sicuro di poter fare qualcosa di buono per i colori lilla”.

Tomasich ha annunciato le importanti novità su stadio e abbonamenti: “Abbiamo 15 nuovi sponsor, quasi tutti di Legnano. La città si sta accorgendo che stiamo lavorando bene e si sta riavvicinando. Speriamo facciano altrettanto i tifosi, perché il Mari è una forza in più. Gli abbonamenti saranno divisi in cinque categorie: tribuna rossa a 350 euro, blu a 200, laterale a 150, laterale per over 70 a 100 euro e infine curva e popolari a 80 euro. Sì, riapriremo i popolari, i nostri tifosi amano la tribuna scoperta e vogliamo che siano liberi di andare dove vogliono. Stiamo anche lavorando a una card per tifosi lilla in modo che abbiano agevolazioni con i nostri sponsor”.

Il presidente onorario Diego Munafò ha ricordato che “il Mari, per via del Palio, sarà inutilizzabile fino al 31 ottobre. Spero che per quella data sia in condizioni accettabili”. Il Legnano giocherà le partite casalinghe a Caronno Pertusella.

Il ds Cera ha fatto il punto sulla campagna acquisti: “La società non mi ha mai chiesto di costruire una squadra per vincere il campionato, ma di formare rosa per soffrire il meno possibile e, tentando invece l’impossibile, per migliorare la classifica dello scorso anno. Manca qualche giovane. La vera sfida è sui 2003. Da qui all’inizio del campionato si apriranno sicuramente nuove occasioni con i club professionistici”.

Mister Sgrò ha pronunciato parole veramente importanti e iniziato con una battuta ironica: “Sono un po’preoccupato. Sapete perché? Perché è la prima volta nella mia carriera che comincio la stagione venendo accontentato in tutto e per tutto. Ho chiesto dei giocatori e me li hanno presi tutti, ora non vedo l’ora di cominciare”.

Il Legnano si radunerà il 5 agosto e fino al 30 si allenerà al Mari.

C’è stato quindi spazio per la Juniores, con Aldo Capocci e con il nuovo mister Gabriele Bortolato.