Si è alzato il sipario sul nuovo Legnano

Ecco il nuovo Legnano! La squadra lilla si è presentata oggi allo stadio Mari in un’atmosfera familiare e tranquilla. L’intera rosa era presente con lo staff tecnico e dirigenziale, guidato ovviamente dal presidente Giovanni Munafò.
Il numero uno lilla ha tenuto il suo discorso inaugurale alla squadra, chiedendo rispetto per le regole e le persone della società dentro e fuori dal campo, massimo impegno e lavoro, ma ricordando anche che il Legnano è una famiglia, e che chiunque potrà trovare un caloroso appoggio e aiuto per qualsiasi esigenza.
Sugli obiettivi Munafò non ha voluto sbilanciarsi, ma ha pronunciato una frase importante: “La parola salvezza non è una parola da Legnano. Dobbiamo essere umili ma anche consapevoli che questa squadra può ambire a obiettivi più alti. E’ una rosa di ottimo livello, composta da giocatori che per il 90% hanno giocato sempre in serie D o in categorie superiori. Abbiamo allestito una rosa che non ha niente a che fare con l’Eccellenza, perché la D è un campionato totalmente diverso. Attendiamo per lunedì il verdetto ufficiale sul ripescaggio. Siamo molto fiduciosi. Il primo obiettivo sarà riempire il Mari. Dipenderà dai risultati, certo, ma il mio appello ai legnanesi è di venire a vedere la squadra della loro città, invece di Milan e Inter. Un’ulteriore spinta abbiamo voluto darla con la campagna abbonamenti, che partirà martedì 30 luglio e i cui prezzi sono rimasti invariati rispetto all’Eccellenza”.
Il costo sarà infatti di 50 euro per la curva, 100 per la tribuna laterale, 150 per la blu e 300 per la rossa, con riduzione per gli over 70 e gratuità per i ragazzi sotto i 14 anni.
Lo stesso appello è venuto dal main sponsor Edilsae, rappresentato dal consigliere lilla Nicola Seguino: “Parte un’avventura entusiasmante. La sorte potrebbe restituirci ciò che ci aveva tolto nella finale di Breno. Edilsae appoggerà il Legnano perché siamo entusiasti di questo progetto. La mia personale amicizia con la famiglia Munafò ovviamente è un ulteriore punto di forza”.
Mister Manzo ha sottolineato la filosofia di gioco che trasmetterà ai giocatori: “Mi sono autodefinito un sarriano nel senso dello stile di gioco, dell’atteggiamento propositivo, della propensione offensiva. I risultati sono determinanti, ma dobbiamo ottenerli con il gioco, regalando un prodotto divertente e allettante ai tifosi. E’ vero che prediligo il 4-3-3, ma non sono un integralista. I moduli lasciano il tempo che trovano se non sono accompagnati dall’atteggiamento giusto. E’ questo a fare la differenza”.
Il primo impegno del Legnano sarà sabato 3 agosto a Nibionno, contro il Nibionnoggiono neo promosso in D alle 17. Vi saranno altre due amichevoli, una l’8 ancora da definire e l’altra l’11, alle ore 17, a Novarello contro la Primavera del Novara. Poi la prima uscita ufficiale nei preliminari di Coppa Italia (ovviamente solo in caso di ripescaggio in D), il 18 agosto. Il sorteggio dell’incontro, come la composizione e il calendario dei gironi di campionato, è prevista per il 6 agosto.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da: