Becchi colpisce all’ultimo respiro, il Legnano è quarto

LEGNANO-VIS NOVA GIUSSANO 1-0 (0-0)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

 

LEGNANO: Russo, Caradonna, Barbui, Bini, Becchi, Di Lernia (29’ st Quaggio), Bertoli, Bingo (26’ st Barazzetta), Ravasi, Confalonieri (12’ st Beretta), Gasparri. All Sgrò.

 

VIS NOVS GIUSSANO: Ferrara, Beretta, Bartoli, Arrigoni, Dugnani, Frigerio, Ballabio (48’ st Calmi), Proserpio, Fall, Orellana (12’ st Ahmed), Gambazza. All. Caddeo.

 

Andrea Becchi all’ultimo respiro. Il neoacquisto lilla ha firmato una vittoria pesantissima entrando a fari spenti nell’area del Vis Nova su un corner dalla sinistra e colpendo di testa da pochi passi. Un gol che cambia totalmente la giornata del Legnano ma che è il giusto coronamento a una prestazione faticosa ma volitiva.

I tre punti erano dati per scontati da molti tifosi, pronti a una goleada. In questo campionato non sta scritto da nessuna parte. Che il Legnano sia superiore tecnicamente ai brianzoli lo dice la classifica, ma che i la formazione di Caddeo sia pericolosa lo dimostrano il risultato dell’andata e alcune individualità di tutto rispetto, a partire da Fall, centravanti che di palle in fondo al sacco ne ha messe parecchie.

Il primo tempo ha visto una carenza assoluta di emozioni, ma non di impegno e velocità da parte dei ragazzi. Qualche ripartenza poteva essere gestita meglio, come quella che ha lanciato Bingo al 30’: il folletto lilla si è fatto sottrarre palla nella sua specialità, il rientro sul sinistro. Forse la soluzione era tirare subito.

La cosa si è ripetuta paro paro al 42’, su lancio di Ravasi. Un minuto prima c’era stata l’azione migliore, con lo scambio Gasparri-Ravasi e la conclusione parata da Ferrara.

La ripresa si è aperta con un quasi gol di Bingo, su cui l’arbitro ha fischiato però un fuorigioco. Al 18’ un giallo, anzi un rosso: l’espulsione di Ronzoni, seduto in panchina, per le proteste seguite a un fallo di reazione di Fall su Bini, non visto dall’arbitro. Al 23’ Vis Nova pericoloso con una punizione di poco alta di Ahmed. Quando il pareggio sembrava ormai scritto, Becchi, autore per altro di un’altra ottima prestazione, ha trovato l’inzuccata giusta a tempo scaduto. Tre punti che proiettano in alto il Legnano, chiamato ora a un durissimo tour de force. Domenica trasferta a Sona, mercoledì 16 a Breno. Raggiunto il quarto posto bisogna ora consolidarsi. La storia del campionato è tutta da scrive