Beffa finale a Grumello: il Legnano perde al 96′

REAL CALEPINA-LEGNANO 2-1 (0-0)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

 

REAL CALEPINA: Gherardi, Fini (39’ st5 Belotti), Vallisa, Giangaspero, Parris, Pozzoni (24’ st Losa), Esposito, Tirelli (39’ st Bacchin), Mehic, Raccagni, N’Diaye (47’ st Valois). All. Zenoni.

 

LEGNANO: Russo, Caradonna, Moracchioli, Becchi, Robbiati (27’ st Barbui), Di Lernia, Beretta (11’ st Gambino), Bingo (17’ st Barazzetta), Ravasi (40 st Quaggio), Confalonieri (22’ st Bertoli), Gasparri. All. Sgrò.

 

RETI: 26’ st Tirelli, 27’ st Gasparri 51’ st Giangaspero.

 

Beffa finale per il Legnano, alla fine di un recupero interminabile. Il gol di Giangaspero, attaccante che avevamo ben conosciuto ai tempi dell’Eccellenza quando militava nel Verbano, ci costa una sconfitta che fa più male per il morale che per la classifica. Un punto in più avrebbe cambiato poco, ma evitare una sconfitta, specie all’ultimo secondo, di certo non fa male alla salute. Mettiamoci subito alle spalle la beffa di Grumello perché nel volgere di quattro giorni, tra mercoledì e domenica, avremo due partite al Mari che possono cambiare in bene o in male il trend del campionato.

La partita è stata equilibrata e alla fine l’ha decisa un episodio. Il primo tempo ha visto un miglior inizio dei locali e un predominio lilla nella seconda parte. Al 6’ è stato il Legnano a rendersi pericoloso con la classica azione di Bingo conclusa da un tiro a giro che ha sfiorato il sette. All’8’ bella parata di Russo su tiro dalla distanza di Pozzoni. Lo stesso Russo ha parato su Tirelli al 17’. Doppia parata anche per Gherardi, prima su Confalonieri e poi nel mischione successivo all’angolo su Robbiati. Bella occasione per Beretta al 44’, con tiro a giro deviato in corner da Gherardi.

La ripresa è iniziata con un tiro al volo di Pozzoni, finito alto. Al 5’ l’occasionissima lilla che poteva e doveva far girare la partita: Bingo da destra ha messo una palla d’oro a Ravasi che a colpo sicuro ha messo fuori. Dopo la parata di Russo su un tiro cross di Tirelli, i due minuti di fuoco: al 26’ il vantaggio del Calepina. Un cross sporco da sinistra si è trasformato in assist per Tirelli che da pochi passi non ha sbagliato la conclusione.

Nemmeno il tempo di battere da centrocampo e il Legnano ha pareggiato con un tap-in elementare di Gasparri sulla respinta di Gherardi (tiro di Di Lernia scaturito da una forte pressione lilla). Al 51’ il gol che ha deciso l’incontro: contropiede Bacchin-Belotti sulla sinistra, cross, testa per Giangaspero che ha controllato, sterzato all’interno e battuto Russo.

All’ultimo secondo la sconfitta fa doppiamente male. Tenere ritmi e qualità dopo oltre un mese di attività sospesa e spezzettata non è facile. Peccato perché i tre punti avrebbero rilanciato il Legnano nei quartieri più nobili. Ora bisogna riprendersi i punti persi nel doppio confronto al Mari. Conta più la reazione alle sconfitte delle sconfitte stesse.