Categoria: homepage

Legnano sprecone… fallita la prova del 9

Il Legnano cade sul campo della Castenese 2-0 e fallisce la terza vittoria consecutiva. Si rivedono gli spettri di Bra con 0 punti frutto di molte occasioni sciupate.

LA GARA

Legnano che comincia e finisce forte i primi 45’. Il problema è che nel mezzo c’è il gol del vantaggio dei padroni di casa. Il primo tiro verso la porta è infatti quello di Vernocchi nei primissimi secondi. L’occasionissima per sbloccare la gara capita sul destro di Mamadou Kone propiziata da un break di Myrtollari ma il pallone è alto sulla traversa. Dopo la mezz’ora vantaggio Castanese con Boccadamo che dalla destra fa partire un cross che Battistello tramuta nel colpo di testa vincente. La squadra di Molluso ha una grande chance con Milani che salta Ravarelli in uscita e vede il proprio diagonale finire di poco a lato. Passato il pericolo i lilla si rimettono ad attaccare e prima smorzano l’urlo in gola dopo che Romano si vede begato il gol del pari da un superlativo Tota e poi nell’ultima azione dei primi 45’ vedono il gran contropiede guidato da Forte finire in un diagonale che sfiora di pochissimi centimetri il secondo palo.

Nella ripresa subito occasionissima con Forte che solo in area colpisce il corner buttato nel mezzo colpendo il palo. La Castanese si fa rivedere con Milani e poi si limita a gestire gli attacchi degli avversari. Un possesso palla evidente ma poco producente se consideriamo che l’unico intervento di Tota è al 16’ su Christopher Kone.

IL TABELLINO

Il Legnano cade sul campo della Castenese 2-0 e fallisce la terza vittoria consecutiva. Si rivedono gli spettri di Bra con 0 punti frutto di molte occasioni sciupate.

Legnano che comincia e finisce forte i primi 45’. Il problema è che nel mezzo c’è il gol del vantaggio dei padroni di casa. Il primo tiro verso la porta è infatti quello di Vernocchi nei primissimi secondi. L’occasionissima per sbloccare la gara capita sul destro di Mamadou Kone propiziata da un break di Myrtollari ma il pallone è alto sulla traversa. Dopo la mezz’ora vantaggio Castanese con Boccadamo che dalla destra fa partire un cross che Battistello tramuta nel colpo di testa vincente. La squadra di Molluso ha una grande chance con Milani che salta Ravarelli in uscita e vede il proprio diagonale finire di poco a lato. Passato il pericolo i lilla si rimettono ad attaccare e prima smorzano l’urlo in gola dopo che Romano si vede Negato il gol del pari da un superlativo Tota (FOTO) e poi nell’ultima azione dei primi 45’ vedono il gran contropiede guidato da Forte finire in un diagonale che sfiora di pochissimi centimetri il secondo palo.

Nella ripresa subito occasionissima con Forte che solo in area colpisce il corner buttato nel mezzo colpendo il palo. La Castanese si fa rivedere con Milani e poi si limita a gestire gli attacchi degli avversari. Un possesso palla evidente ma poco producente se consideriamo che l’unico intervento di Tota è al 16’ su Christopher Kone.

 

Castanese-Legnano 2-0 (1-0)

CASTANESE (4-2-3-1) Tota; Boccadamo, Sorrentino, Gatelli (35’ st Mara), Lomolino; Arrigoni, Battistello; Ndiaye (18’ st Braidich), Facchini (18’ st Preatoni), Salducco (28’ st Latini); Milani (18’ st Costa). A disp: Benini, Cavaliere, Della Vedova, Manfrè. All. Molluso.

LEGNANO (4-2-3-1) Ravarelli; Pagani (37’ pt Silvestre), Arpino, Zeroli, Losio; Myrtollari (1’ st O. Kone), Vernocchi; M. Kone (1’ st Donnarumma), Rocco (12’ st Banfi), Forte; Romano (32’ st Grisorio). A disp: Pallavicini, Cosentino, Oliviero, Benedetti. All. Palo.

Arbitro: Castellano di Nichelino (Mititelu di Torino e Gatto di Collegno).

Marcatori: pt 31’ Battistello; st 47’ Braidich.

Note: partita giocata a porte chiuse, giornata calda, campo in buone condizioni. Ammonito: Battistello (C). Recupero: pt 1’, st 5’.

Gara di Castano a porte chiuse: il comunicato del club

Al fine di fare chiarezza sulla decisione presa dalla Lega Nazionale Dilettanti riguardo la gara di domenica contro la Castanese. Come riporta il documento inviato alle due squadre la scelta è nata: “per effetto della mancanza della certificazione di agibilità relativa al campo “Sacchi” di Castano Primo”.

 

Doppio Arpino e rigore di Romano. Primo successo interno del Legnano

3 gol, 3 punti e primo successo al Mari. Mercoledì tranquillo per il Legnano che batte 3-0 il Pinerolo e mette alle spalle l’inizio difficile di campionato. domenica trasferta a Castano in quella che è il caso di dire, sarà la prova del 9…

LA GARA

Gara che si mette in discesa da subito per i lilla che trovano il vantaggio con la zuccata vincente di capitan Arpino su angolo al 5’ e al 25’ mettono ulteriormente in discesa la contesa con il rigore di Romano. Una rivincita dopo l’errore dagli 11 metri di giovedì a Borgosesia per l’attaccante campano che realizza la massima punizione fischiata dall’arbitro per il tocco di mano di Gjura. Legnano che amministra e non concede occasioni dalle parti di un Ravarelli inoperoso nei primi 45’.

5’ Arpino va in cielo e sotto la curva mette la gara definitivamente in ghiaccio. La gara si trascina fino al 90’ quando nel recupero il portiere ospite nega il poker a Vernocchi. Pinerolo che in precedenza si era fatto vedere dalle parte da Ravarelli ma per il Legnano arriva il primo successo casalingo e la squadra sale a 6 punti.

TEBELLINO

Legnano-Pinerolo 3-0 (2-0)
LEGNANO (4-2-3-1) Ravarelli; Pagani (44’ st Silvestre), Arpino, Zeroli, Losio; Myrtollari, Vernocchi; M. Kone (18’ st O.Kone), Rocco (38’ st Cosentino), Forte (29’ st Donnarumma); Romano (33’ st Banfi). A disp: Pallavicini, Oliviero, Benedetti, Grisorio. All. Palo.
PINEROLO (4-4-2) Faccioli; Gjura, Tonini, Ambrogio (7’ st Galasso), Utieyn (25’ st G. Micelotta); Amansour, Campra (14’ st Ciliberto), Campagna (38’ st Dedominici), Ozara; Pinelli (12’ st D. Micelotta), De Riggi. A disp: Bonissoni, Viretto, Mastrogiacomo, Costantino. All. Rignanese.
Arbitro: Arnaut di Padova (Lauri di Modena e Pascale di Bologna).
Marcatori: pt 5’ Arpino, 22’ rig. Romano; st 4’ Arpino.
Note: 200 spettatori. Ammoniti: Vernocchi (L), Rignanese, Campra e Gjura (P). Recupero: pt 2’, st 6’.

Giovanni Munafò

Giovanni Munafò: “Compatti e uniti, sia in società che in squadra”

Archiviata la vittoria netta di Borgosesia, i nostri ragazzi sono al lavoro per preparare la sfida di mercoledì contro il Pinerolo. Una domenica inusuale, senza calcio, ma con il morale sicuramente più alto dopo che è arrivato il primo successo stagionale. Il sorriso è anche quello del nostro presidente, Giovanni Munafò, soddisfatto non solo per il risultato ma per la prestazione sfoderata a Borgosesia.

Ho visto una squadra compatta e grintosa in campo, due caratteristiche che devono essere sempre presenti durante tutto l’arco della stagione. La partenza non è stata quella che tutti noi ci aspettavamo, ma ero sicuro che la squadra avrebbe reagito dando una risposta importante. Come è avvenuto giovedì scorso”.

Un Legnano unito in campo… e fuori dal campo: “I rapporti all’interno della nostra società sono sempre stati solidi e forti. A maggior ragione ora, dove speriamo che la vittoria possa essere la scintilla che dia il via alla nostra stagione. Ho voluto fortemente la presenza in società di una persona come Roberto Simonini, grande appassionato e conoscitore di calcio. E la fiducia nel direttore sportivo Raffaele Ferrara non è mai mutata”.

Il presidente Munafò mette così a tacere le voci riguardo la possibilità di una rivoluzione lilla: “Non c’è mai stata questa idea, sia la società che la squadra hanno fatto quadrato e dimostrato di essere compatti. Ora vogliamo dare continuità nella partita di mercoledì al Mari”.

Pirotecnico pareggio a Caronno, primo punto per la Juniores

Con un pirotecnico 4-4 la nostra Juniores conquista il suo primo punto, importante per fiducia e morale in vista del prosieguo del campionato. Un pizzico di amaro in bocca per i ragazzi di Garantola, avanti all’intervallo e raggiunti in pieno recupero. Da segnalare la doppietta di Basso, ex di turno e autore di una doppietta contro la sua ex squaadra. Settimana prossima sfida casalinga contro il Gozzano.

 

CARONNESE-LEGNANO 4-4

MARCATORI: 13′ Sozzi (C), 23′ Basso (L), 33′ Frontini (C), 38′ Bianco (L), 45′ De Maso (L), 2′ st Frontini (C), 18′ st Basso (L), 48′ st Catalano (C).

CARONNESE: De Luca, Catalano, Soddu (24′ st Valente), Cerreto (27′ st De Milato), Mariani, Aloi, Ferrari (18′ st Gnocchi), Ambruosi, Frontini, Aloardi, Sozzi. A disp.: Pregadio, Cozzi, Santamato, Federico, Tavecchia, Del Grande. All.: Munari.

LEGNANO: Poletti, De Francesco, Caputo (20′ st Azimonti), De Maso, Hasanaj, Scazzosi (27′ st Moroni), De Nuccio (14′ st Vidhi), Baroni, Basso, Arizzi (38′ st Stevenazzi), Bianco. A disp.: De Vita, Migliavacca. All.: Garantola.

ARBITRO: Palumbi di Varese.

Borgosesia-Legnano 1-4 gli highlights

Un primo tempo da favola regala il primo successo al Legnano di mister Antonio Palo. Gara marchiata dalla doppietta di Bryan Zeroli che sfrutta al meglio due occasioni nate da corner. A mettere il sigillo sul 4-1 contro il Borgosesia ci pensa capitan Antonio Arpino al 90′.

Da zero… a Zeroli! Il Legnano passa a Borgosesia

Il Legnano cala il poker e passa a Borgosesia. Un 4-1 che sa di iniezione di fiducia per la squadra di Palo che fa vedere il suo potenziale e abbandona lo 0 in classifica.

LA CRONACA DELLA GARA

Una mezz’ora perfetta per il Legnano regala la prima vittoria in stagione. La voglia di rivalsa della squadra di mister Antonio Palo è palpabile e scaturisce un primo tempo dominato. Già al 2’ prima occasione per Mamadou Kone, poco dopo anticipo sontuoso di capitan Arpino e la ripartenza mette in condizioni di concludere Romano. La croce nelle prime tre uscite erano stati i calci piazzati, ieri sono stati una delizia. È infatti Zeroli ad aprire le danze con la zuccata vincente al 12’. Borgoasesia frastornato e che ofre al fianco a Kone al 18’: pallone perso da Iannacone e il numero 7 si invola battendo Gilli. Il tris arriva ancora da corner con Zeroli che mette il Legnano in condizione di controllare fino al duplice fischio.

Nella ripresa due possibilità di poker in meno di 5’. Prima Myrtollari impegna Gilli dopo 30’’ e poi Romano guadagna un rigore che l’attaccante spreca però al minuto 5. Un infortunio di un assistente di linea costringe poi le squadre ad un lungo stop. Dalla pausa esce meglio la squadra di casa che accorcia con Iannacone, i lilla stringono i denti e calano il sipario con capitan Arpino al minuto 45′.

TABELLINO

Borgosesia-Legnano 1-4 (0-3)

BORGOSESIA Gilli; Giraudo, Frana, Innavcone; Monteleone, Minarchi, Colombo (33’ st Vassallo), Pecci (13’ st Favale); Attolou (45’ st Rekkab,), Fossati, Donadio (37’ st Guatieri) . A disposizione: A disposizione: Gragnoli, Lauciello, D’Ambrosio, Giacona. All. Lunardon.

LEGNANO (4-2-3-1) Ravarelli; Pagani, Zeroli, Arpino, Losio; Vernocchi, Myrtollari; Kone M. (22’ st Kone O.), Forte (22’ st Donnarumma,), Rocco (33’ st Cosentino); Romano. A disposizione: Pallavicini, Silvestre, Oliviero, Benedetti, Grisorio, Banfi. All. Zullo (Palo squalificato)

Arbitro: Spina di Barletta (Pampaloni e Cucchiar di La Spezia)

Marcatori: p.t. 12’ e 24’ Zeroli (L), 18’ Kone (L). s.t. 25’ Iannacone (B), 45’ Arpino (L).

Note: spettatori: 100. Ammoniti: Attolou, Monteleone, Frana (B) Rocco, Myrtollari (L). Recupero: 1-7