Categoria: Senza categoria

Il Legnano si impone: secco 3 a 0 contro il Caravaggio

LEGNANO-CARAVAGGIO 3-0 (0-0)

 

LEGNANO: Russo, Caradonna, Moracchioli, Bini, Robbiati, Di Lernia (38’ st Barbui), Beretta (1’ st Confalonieri), Bingo (32’ st Barazzetta), Ravasi (25’ st Quaggio), Ronzoni (25’ st Bertoli), Gasparri. All. Sgrò.

 

CARAVAGGIO: Mazzoli, Traina, Cortinovis, Torri (9’ st Lieshaj), Aprile, Viola, Baggetta (25’ st Galdoune), Brioschi, Ibe (32’ st Gallo), Lamesta (41’ st Regantini), Fumagalli. All. Terletti.

 

RETI: 5’ st Ravasi su rigore, 24’ st Bingo, 40’ st Barazzetta

 

Il Legnano riprende nel migliore dei modi dopo la lunga pausa natalizia allungata dal Covid e s’impone sul Caravaggio con un perentorio 3-0. La partita è iniziata con due minuti di ritardo per dare la possibilità di sistemare la rete della porta sotto la Curva. Il primo tempo è stato figlio della lunga pausa: ritmi blandi, da film iraniano direbbe il buon Carlo Pellegatta, e pochissime emozioni. L’ex Ibe al 5’ ha ricevuto a centro area ma è scivolato al momento del tiro consegnando una mozzarella a Russo. Ben poco è successo fino al 46’, quando Gasparri ha avuto la palla migliore, ha circumnavigato il portiere ma ha poi sparato su un muraglione di difensori.

Nella ripresa i ragazzi hanno cambiato decisamente musica e dato il meglio: al 6’ Mazzoli ha sbagliato la respinta su un tiro da fuori, sul tap-in è arrivato Ronzoni ma è stato atterrato. Rigore che Ravasi ha insaccato cambiando l’inerzia della partita.

Il Caravaggio ci ha tentato con tiri da fuori: all’11’ con Lamesta al volo, di poco alto sopra la traversa.

Poi è stato Bingo a chiuderla, con la sua azione più classica: difensori al bar, entrata in area e tocco dolce alla sinistra di Mazzoli. Quando il folletto lilla è ispirato, in questi rientri all’interno dell’area l’unica soluzione per gli avversari è sparargli.

Al 35’ Lieshaj ha scheggiato la traversa, unico vero brivido per Russo. Cinque minuti dopo è arrivato il tris di Barazzetta, bravo a sfruttare un lancio lungo di Quaggio. Tre punti d’oro, l’ideale per presentarsi mercoledì a Villa d’Almè. Con glòi altri due recuperi l’obiettivo è avvicinarsi alla ziona play off, tutt’altro che lontana.

 

 

 

Legnano bello ma manca il gol: sconfitta immeritata

CASTELLANZESE-LEGNANO 1-0 (0-0)

 

LEGNANO: Tamma, Eboa (14’ st Bertolli), Scanu, Mangieri, Bagnasco (30’ st Focone), Hasanaj, Di Benedetto, Grosso (23’ st Gioia), Bettini (40’ st Recchia), Todaj, Rizzini (17’ st Zana). All. Bortolato.

 

RETE: 15’ st 1-0.

 

Il Legnano convince nel gioco ma lascia immeritatamente sul campo tre punti preziosi. Nel primo tempo la squadra ha approcciato molto bene l’incontro sia dal punto di vista agonistico che tattico e tecnico. Ha giocato a calcio concedendo poco o nulla alla Castellanzese. Il copione si è ripetuto nella ripresa, dove è bastata una distrazione difensiva per far girare l’ago della bilancia. Una punizione battuta con la difesa distratta ha visto il servizio basso al laterale neroverde, il quale ha puntato il nostro difensore e lo ha superato, si è presentato davanti a Tamma anticipandolo di un soffio sull’uscita, il pallone ha attraversato l’area ed è stato rimesso in mezzo dove è stato gioco facile per la punta della Castellanzese metterlo in porta.

Nel primo tempo il Legnano aveva fallito un’occasione da due passi mettendo alto, mentre il portiere dei padroni di casa si è prodotto in una prodezza su un diagonale velenoso. Luca Tamma, portiere sceso dalla prima, non ha dovuto effettuare interventi decisivi, ma solo ordinaria amministrazione. Il dato positivo è che la squadra ha giocato a calcio ed è sulla strada giusta nell’assorbire i dettami di mister Bortolato. Il lato negativo è ancora una volta la mancanza di cattiveria e precisione sotto porta. Ma l’atteggiamento dei ragazzi è quello giusto, i risultati non tarderanno ad arrivare.

In vendita le maglie lilla e nere della stagione 2020-2021

Una graditissima novità per i tifosi lilla. Da lunedì, nella sede di via Palermo, saranno in vendita le magliette della prima squadra del Legnano della stagione appena conclusa. Nella fattispecie si tratta di quelle lilla e nere (nella foto la vedete indossata in campo da Gigi Ronzoni, cortesia Sport Legnano). Il costo è di 30 euro. Occorre prenotare inviando una mail a segreteria@aclegnano.it. Per ritirarle gli orari sono i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato mattina dalle 11 alle 12.30. Il segretario Marino Varalli prega i tifosi di suonare al cancelletto della sede e non al cancellone, per via del campus dell’Academy Legnano, con la presenza massiccia di ragazzi e bambini. E’ superfluo sottolineare che lo stock è limitato, quindi, visto che le magliette sono particolarmente apprezzate, è bene affrettarsi.

Il Legnano cala la manita a Vado, ora testa alla Sanremese

VADO-LEGNANO 0-5 (0-3)

 

VADO: Luppi, Lipani (28’ st Favara), Casazza L. (1’ st Alberto), Bernardini, Strumbo, Gulli, Sbarbati (19’ st Catapano), Taddei, D’Antoni, Boiga (23’ st Dagnino), Saccà (1’ st Casazza A.). All. Tarabotto.

LEGNANO: Russo, Barbui (26’ st Barra), Diana, Di Lernia (6’ st Febbrasio), Nava (12’ st Brusa), Luoni, Beretta (12’ st Tunesi), Bingo, Braidich (42’ st Fondi), Ronzoni, Gasparri. All. Sgrò.

 

RETI: 8’ pt Beretta, 32’pt Ronzoni, 38’ pt Braidich su rigore, 19’ st Braidich, 45’ st Gasparri.

 

Tutto facile per il Legnano in una partita che esattamente cent’anni fa apparteneva all’assoluta nobiltà del calcio. Vado Ligure vincitore della Coppa Italia e Legnano a pochi passi dallo scudetto. Oggi, alla fine del più travagliato campionato della storia, la partita ha visto confrontarsi una squadra in poderosa risalita e una impantanata in un triste ultimo posto. E la differenza, come dimostra il risultato, si è vista tutta. Il Legnano ha giocato al gatto col topo senza nemmeno eccessivi sforzi.

I ragazzi hanno colpito subito, poi hanno aspettato il momento giusto per chiuderla e quindi si sono divertiti con contropiedi micidiali in velocità che hanno fruttato due gol pregevoli nella costruzione (quello di Braidich) e nell’esecuzione (quello finale di Gasparri). Il Vado ha avuto uno sprazzo di reazione quando il Legnano ha mollato un po’ la presa: per tre volte in pochi minuti Russo ha dovuto abbassare la saracinesca su tiri da pochi metri, ma è durato l’espace d’un matin. Padrone del campo, il Legnano ha affondato senza trovare resistenza.

I gol: all’8’ Beretta ha messo la partita in discesa con una scivolata su cross dalla sinistra. Al 32’ Ronzoni ha girato di testa in tuffo un traversone dalla destra. Al 38’ Braidich si è guadagnato con mestiere un rigore anticipando nettamente il portiere che l’ha atterrato. Perfetta la sua realizzazione dal dischetto.

Nella ripresa il Vado ha provato a riaprirla, ma facendolo si è aperto lasciando spazi allettanti al Legnano, che si è letteralmente divertito a sfruttarli. Splendida la discesa che ha portato all’assist per Braidich che col piattone ha infilato il poker. La manita l’ha calata capitan Gasparri con un tiro incrociato di precisione chirurgica.

Ora c’è lo scontro diretto all in one con la Sanremese, mercoledì alle ore 16 al Mari. Una partita così importante che il presidente Munafò lancia un appello: “Chiamo a raccolta tutti i tifosi lilla perché accorrano numerosi allo stadio a sostenere la squadra. Le norme Covid ci consentono di far entrare 900 persone, quindi di posto ce n’è. Venite perché i ragazzi lo meritano e ci giochiamo i play off”.

A questo proposito rispondiamo a un quesito che è stato sollevato da molti negli ultimi giorni. L’orario non è il massimo per favorire l’afflusso dei tifosi, questo è vero, ma non ci si può far nulla. Gli ultimi tre turni di campionato non possono vedere anticipi né posticipi. Tutte le partite devono giocarsi in contemporanea. Quindi non si può chiedere il cambio di orario.

Raccolta fondi per sostenere la ricerca nel nome di Andrea

Una raccolta fondi per la ricerca sull’aneurisma cerebrale in ricordo di Andrea Rinaldi. Livio Battaglia ha lanciato un crowd funding per finanziare una borsa di studio per giovani medici. Obiettivo: cercare, attraverso tecnologie avanzatissime, nuove terapie contro la malattia che ha strappato Andrea alla vita.

Artefice dell’iniziativa è la mamma di Andrea, Elisa, che con la famiglia, con un grande atto di coraggio, e con l’appoggio della start up Fondazione Up SurgeOn, ha deciso di onorare Andrea nel modo più nobile: sostenere la ricerca per salvare altre vite, specie di giovani, da questo nemico repentino e subdolo.

L’iniziativa è stata promossa con un bel filmato che si può vedere, assieme a tutti i riferimenti per la donazione, al seguente link: https://gofund.me/7c6b46f6

 

Un anno da quel giorno: Andrea per sempre nei nostri cuori

Ciao Andrea. Un anno è passato da quel giorno, un anno senza di te. In realtà tu sei qui, nei nostri cuori e nei nostri ricordi, dove non esiste la fine e non esiste l’addio. Un assurdo destino ti ha portato via, ma tu vivi in noi, lotti per noi, giochi per noi da lassù. Sei sugli spalti al fianco di ogni tifoso, in campo al fianco di ogni compagno. Il numero 8 è solo invisibile agli occhi, ma corre e segna per i colori lilla. In pochi mesi hai onorato e amato la maglia come se avessi sempre giocato qui. E questo non lo dimenticheremo mai.

Un abbraccio enorme Andrea, per sempre con noi, per sempre lilla.

Il Presidente, la dirigenza e i giocatori dell’Ac Legnano

Autonoleggio Tre Ci: un nuovo sponsor per il Legnano

L’AC Legnano da il benvenuto all’autonoleggio Tre Ci di Castellanza, nuovo sponsor che si affianca alle attività commerciali che sostengono i colori lilla. La Tre Ci è specializzata in noleggio a breve e medio termine di auto, furgoni, veicoli refrigerati oltre al noleggio con conducente di vetture di rappresentanza.

Ringraziamo la Tre Ci per la fiducia dimostrata e gli diamo il benvenuto nella famiglia lilla!

Nuove sciarpe per i tifosi lilla

Dopo le bellissime maglie hi-tech, per i tifosi del Legnano c’è un nuovo gadget da non perdere. Uno stock di 22 sciarpe è a disposizione dei primi 22 tifosi che prenoteranno.

Il costo è di 15 euro, le prenotazioni vanno effettuate via mail all’indirizzo segreteria@aclegnano.it fornendo le proprie generalità e un numero di cellulare per essere ricontattati.