Ci ha lasciato Angelo Pereni, un grande della storia lilla

In questo anno terribile, il mondo lilla deve dire addio a un altro dei suoi grandi protagonisti. Oggi, a Gorla Minore, all’età di 77 anni, si è spento dopo una lunga malattia Angelo Pereni.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

Fu uno dei giocatori più importanti della prima metà degli anni sessanta: cresciuto nel vivaio lilla, esordì in prima squadra nel campionato 1960-61. Divenuto titolare l’anno successivo (25 presenze e due gol) visse la stagione più importante nel 1962-63 (34 prenze e un gol), quando ebbe come compagno Gigi Riva. Giocò poi nel Novara, nel Catania, nel Palermo e nella Pro Vercelli. In totale collezionò 49 presenze in Serie A e 210 in B.

Di grande prestigio i suoi incarichi di allenatore: Spal, Torino (con Mondonico), Cagliari (con Tabarez), Como (con Burgnich),  Atalanta ancora con Mondonico. Fu anche allenatore in seconda della Nazionale Albanese guidata Gianni di De Biasi. Da giocatore e da tecnico, si è sempre distinto per la sua raffinata signorilità.

La dirigenza e lo staff tecnico del Legnano esprimono il loro più sentito cordoglio alla famiglia Pereni. Le esequie saranno celebrate domani, sabato, alle 15, nella sua Gorla Minore.