Il Legnano sbalordisce: preso il fuoriclasse Di Lernia

Colpo da favola per il Legnano. Il mercato condotto dal ds Vito Cera ha portato in casa lilla uno dei giocatori più pregiati e ricercati della D, con moltissime richieste anche dalla serie C: parliamo di Marco Di Lernia, playmaker con una fortissima propensione al gol. Lo scorso campionato, nel Casale, in un torneo dimezzato dal coronavirus, Di Lernia ha realizzato 10 gol in 21 presenze, un bottino strepitoso per un regista davanti alla difesa. Nelle precedenti stagioni aveva guidato il centrocampo di Borgosesia e Chieri.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

Il Legnano copre il ruolo chiave del centrocampo con uno dei giocatori più forti della categoria. Anche Di Lernia è stato conquistato dalla piazza e dal progetto del presidente Giovanni Munafò: “Mi hanno convinto la storia della società e il progetto della società – ha commentato il neoacquisto lilla – Vengo da Casale, altra società gloriosa, mi piacciono queste sfide”.

Marco Di Lernia sarà il perno del nuovo Legnano, un peso che non lo preoccupa, anzi: “Sono contento di questa responsabilità ed è bello prendersela. Non conosco di persona mister Brando e non l’ho nemmeno mai affrontato da avversario, ma lo conosco di fama, per il suo gioco offensivo e di qualità. Nessun problema per il modulo. A Casale giocavamo con il 4-2-3-1 e quindi potevo sganciarmi parecchio in proiezione offensiva. Dei dieci gol, cinque sono arrivati su rigore, uno su punizione e 4 su inserimenti offensivi. Potevo muovermi anche in posizione da mezzala, ma nessun problema col 4-3-3 né con altri moduli che il mister vorrà scegliere”.

Felicissimo il presidente Munafò: “E’ un grandissimo colpo per il Legnano. Portiamo in lilla il centrocampista più forte della categoria, tutti lo cercavano, è stato un risultato grandioso conquistarlo col nostro progetto”.