Pari importante con la doppietta del “dottor” Frau

MILANO CITY-LEGNANO 2-2  (1-1)

 

LEGNANO: Travaini, Chiodini, Merico, Bellagente, Strafezza, Riccelli, Nidhal (19’ st Roma), Cipullo (37’ st Kurpalaj), Frau, Bzethaj (37’ st Cozzi), Frattini (50’ st Colombini). All. Apollo.

 

RETI: 19’ pt 1-0, 25’ pt Frau, 28’ st Frau, 37’ st 2-2.

 

La Juniores pareggia una partita difficile e problematica, contro un avversario estremamente aggressivo, scaltro e veloce. All’andata finì 0-3, ma questa volta è andata in modo ben diverso e i ragazzi di mister Apollo avrebbero potuto anche far bottino pieno.

La nota più negativa dell’incontro è stata l’arbitraggio: non perché abbia aiutato l’una o l’altra squadra, ma perché si è distinto per una protervia a dir poco diseducativa verso 22 ragazzi che stavano sportivamente e correttamente giocando un incontro di calcio.

Il Milano City è partito forte, dominando per 20 minuti, coronati da un gol con una ripartenza in velocità.

Lo schiaffo, e non è la prima volta che accade, ha acceso la lampadina della reazione e i ragazzi hanno iniziato a giocare come sanno. Arrivando subito al pareggio con un tiro chirurgico di Frau da fuori area.

Nella ripresa il Legnano ha frenato la spinta avversaria ed è entrato con ottimo piglio. “Dottor Frau” ha colpito ancora al 25’, con una mezza rovesciata di sinistro che ha dato il vantaggio ai nostri.

Il pareggio del Milano City è arrivato da un punizione battuta in modo scaltro mentre Travaini stava ancora dando indicazioni alla barriera.

Il Legnano ha avuto l’occasione d’oro per vincerla attorno al 40’, quando l’arbitro ha fischiato un rigore per spinta su Bzethaj: lo specialista Cipullo ha cambiato modalità di tiro. Anziché l’interno destro a incrociare, suo tipico, ha aperto il piede battendo di piatto alla destra del portiere, che ha deviato.

“Sono soddisfatto della prestazione – ha commentato mister Apollo – Ci sono state indicazioni buone e cose da rivedere, ma non è affatto facile venire a capo di una squadra come il Milano City”.