Mari sempre off limits: il Verbania passa

LEGNANO-VERBANIA   1-2  (0-0)

 

LEGNANO: Travaini, Roma, Lazzati (15′ st Kurpalaj), Bellagente, Strafezza, Colombini, Frattini (7′ st Giorgetti), Cipullo, Bzethaj (15′ st Chiodini), Virzì (15′ st Frau), Cozzi. All. Apollo.

 

RETI: 11’ st 0-1, 21’ st 0-2, 32’ st Cipullo su rigore.

 

Juniores ancora vittima della maledizione del Mari. La squadra di mister Apollo perde di misura contro il Verbania tra le mura amiche, ma la sconfitta ha cause diverse dal malocchio: malanni di stagione, squalifiche e infortuni hanno decimato la squadra, e i ragazzi sembrano rilassarsi mentalmente dopo partite di alto livello come quella di sabato scorso.

La prestazione comunque non è stata disprezzabile: nel primo tempo il Legnano ha fatto qualcosa in più degli avversari, anche se la conclusione è stata una sola, di Bzethaj. Tiro potente con miracolo del portiere.

Nella ripresa, all’11’, una sfortunata scivolata di Lazzati ha lanciato un avversario verso l’area: scarico indietro e gol facile per la punta del Verbania. Apollo ha inserito Chiodini e Frau ed è passato al 3-5-2 per recuperare. Purtroppo un tiro dalla distanza, deviato e rimbalzato davanti a Travaini, ha ingannato il portiere lilla.

Il Legnano si è buttato in avanti più coi nervi che con le idee. Al 32’ bravo Kurpalaj a saltare secco l’avversario diretto con una finta e a causare il fallo da rigore, realizzato da Cipullo. Clamorosa l’occasione del pareggio allo scadere, un tiro di Cipullo a colpo sicuro salvato da un difensore sulla linea.

Apollo si è detto soddisfatto della prestazione dal punto di vista atletico: gli avversari sono usciti con i crampi. Purtroppo nello scontro fisico di forza brutta i ragazzi lilla hanno avuto la peggio contro i più corpulenti giocatori del Verbania. Ora il Legnano è atteso da un trittico durissimo: si comincia sabato contro il Milano City.