Tamma super, Beretta killer: il Legnano espugna Crema

CREMA-LEGNANO 0-1 (0-0)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

 

CREMA: Ziglioli, Bertelli, Stanzione, Erman, Ruffini, Forni, Cocci (22’ pt Viviani), Bignami (41’ st Bassoli), Ferretti, Poledri (22’ st Valenti), Rinaldini. All. Bellinzaghi.

 

LEGNANO: Tamma, Bertonelli, Moracchioli (1’ st Caradonna), Bini, Bettoni, Di Lernia (36’ st Barbui), Beretta (19’ st Confalonieri), Bingo (14’ st Barazzetta), Ravasi, Ronzoni, Gasparri. All. Sgrò

 

 

RETE: 5’ st Beretta

 

Un gol di Beretta dal limite porta tre punti pesantissimi al Legnano. Terza vittoria consecutiva con avvicinamento alla vetta della classifica (Arconatese a 5 punti) e consolidamento del quinto posto. E’ stato più difficile del previsto, visto che abbiamo giocato un’ora in superiorità numerica, facendo la partita nel primo tempo senza concretizzare mentre nel secondo, dopo il vantaggio di Beretta, abbiamo tirato un po’ i remi in barca. Il rischio più grosso quando il rigore è stato assegnato al Crema, ma Tamma, autore di una grande partita, ha salvato il preziosissimo risultato.

Ravasi poteva ottenere il vantaggio già al 19’ con il penalty ottenuto da Gasparri. Bravo è stato Ziglioli a intuire il tiro nell’angolo basso alla sua destra. Il Legnano è partito molto bene, producendo quattro conclusioni con Gasparri (3’), Beretta (6’), Bingo (9’) e Ronzoni (15’). Di Ferretti in diagonale, parato da Tamma, l’unica occasione dei padroni di casa.

La ripresa ha visto subito il vantaggio del Legnano, con un tiro dal limite di Beretta imparabile per Ziglioli. Sei minuti dopo si è rischiato di rovinare tutto. Il contatto tra Gasparri e un avversario è stato punito con il penalty che Tamma ha parato con un grande intervento. Spettacolare è stata la parata dello stesso Tamma al 30’ su colpo di testa a botta sicura di Valenti. Due interventi che sono valsi due gol e tre punti. Il Crema ha premuto e il Legnano, per un calo mentale, ha faticato a sviluppare gioco in uscita. Qualche minuto di sofferenza, ma senza occasioni particolarmente pericolose, e sono arrivati tre punti fondamentali.

Adesso il Legnano affronterà un dicembre con avversari abbordabili e con un unico big match, contro la capolista Arconatese. E’ l’occasione, con il mercato, per consolidare la posizione play off.