A Caravaggio un punto pesantissimo: il Legnano è ai play off!

CARAVAGGIO-LEGNANO 0-0

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

 

CARAVAGGIO: Mazzoli, Traina, Aprile, Galdoune, Gritti, Corno, Brioschi, Lleshaj, Ibe, Baggetta (39′ st Fornari), Viola (22′ st Gallo). All. Terletti.

LEGNANO: Tamma, Caradonna, Barbui, Bini, Bettoni (44′ st Becchi), Di Lernia (9′ st Beretta), Bertoli, Confalonieri, Quaggio (9′ st Ravasi), Bingo (14′ st Robbiati), Gasparri (32′ st Barazzetta). All. Sgrò.

 

Il Legnano è ai play off! Matematicamente. Qualunque cosa accada domenica prossima, ultima giornata di campionato, saremo nelle prime cinque. Questo è il succo della trasferta di Caravaggio. Una partita onestamente brutta che è valsa un punto stiracchiato e forse anche immeritato, ma nessun punto è più importante e decisivo di questo. Ora, anche in caso di sconfitta nell’ultima partita casalinga con il Calepina, e ipotizzando tutti i risultati più sfavorevoli, il Legnano è sicuramente ai play off. Naturalmente ora l’obiettivo è portare a casa un secondo posto assolutamente insperato a inizio anno, per ottenere il quale il destino è totalmente in mano lilla. Se a Pero sfoderiamo la stoffa mostrata tra le mura di casa in tutto il girone di ritorno, possiamo stendere il Calepina come pelle di fico e conquistare una piazza d’onore eccezionale.

A Caravaggio Sgrò ha dovuto fare i conti con l’assenza di Ronzoni squalificato, ma ha potuto contare sul rientro di Di Lernia. Il Legnano, pur tecnicamente superiore, ha giocato troppo sulle palle lunghe senza cercare il gioco manovrato e il ritmo, mentre il Caravaggio si è mostrato più ordinato e ha avuto le occasioni migliori. Al 5’ Brioschi ha colpito il palo da fuori area, sulla ribattuta l’ex Ibe ha mandato alto. Primo squillo lilla al 16′, con il colpo di testa a lato di Bettoni. Dopo due minuti bella conclusione al volo di Lleshaj con palla alta. Altro grande brivido al 44’, quando una bordata di Brioschi nell’angolino ha chiamato Tamma a una grande intervento.

La ripresa è cominciata come era finito il primo tempo. Legnano compassato e attendista e Caravaggio più intraprendente. Si è cominciato con tiro di Corno deviato sopra la traversa da Tamma e con un’incornata di Aprile mandata in corner dalla difesa lilla. Alk 52’ ancora Tamma sugli scudi su tiro di Brioschi, per fortuna sulla ribattuta gli attaccanti di casa non sono stati lesti. Altra occasione dopo un minuto per Ibe, ma il suo tiro è stato impreciso.

Sgrò è intervenuto con una serie di cambi. In particolare l’inserimento di Barazzetta ha dato qualche segnale di reazione. All’82’ proprio lui ha costretto la difesa di casa a una difficile respinta. Poco dopo un colpo di testa di Bertoli su corner è finito alto di poco, e Ravasi sull’azione successiva ha tirato dal limite poco sopra la traversa, dopo una fuga promettente. Nel recupero un’ultima prodezza di Tamma ha blindato il punto play off. Il bilancio della stagione è già oltre le aspettative. L’obiettivo fissato dalla società, ottenuto con un’oculatissima gestione economica e tecnica, è stato raggiunto con una giornata d’anticipo. Ora tutto ciò che viene in più sarà grasso che cola.