Bella partita e buon pareggio a Castellanza: Tamma e Quaggio sugli scudi

CASTELLANZESE-LEGNANO 1-1 (0-1)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

CASTELLANZESE: Cincilla, Compagnoni, Pisan, Perego (19′ st Mandelli), Alushaj, Micheli (29′ st Travellini), Chessa, Esposito, Colombo, Ferrandino (29′ st Mazzola), Raso (1′ st Piran).
All. Cotta.

LEGNANO: Tamma, Barbui, Moracchioli, Robbiati, Bettoni (21’ st Bini), Di Lernia, Beretta, Bingo (14′ st Barazzetta), Quaggio (14′ st Ravasi), Ronzoni (37′ st Confalonieri), Gasparri. All. Sgrò.

RETI: 37’ pt Quaggio, 5’ st Compagnoni.

 

 

Al Provasi piovono emozioni, oltre all’acqua che mancava da mesi. Castellanzese e Legnano si dividono una posta che poteva tranquillamente andare da una parte o dall’altra e alla fine possono ritenersi soddisfatte.

E’ stato un bel match tra due squadre in salute. La Castellanzese ha sprecato qualche occasione in più, trovando un grande Tamma a opporsi, ma il Legnano ha mancato per due volte di un soffio il colpo vincente nel finale.

Sono stati i neroverdi a partire lanciati con due parate di Tamma su Chessa ed Esposito e un pallone sull’esterno della rete dello stesso Chessa. All’11’ il primo sussulto lilla con un tiro di Gasparri dal limite neutralizzato da Cincilla. Neanche il tempo di respirare e Chessa si è di nuovo fatto vivo dribblando tre uomini e mettendo fuori.

Al 15’ Cincilla ha dovuto compiere un intervento non di routine sul tiro di Beretta. La partita ha continuato su ritmi quadi vorticosi. Tamma ancora pronto su Chessa, poi traversa di Alushaj di testa su corner, fino al vantaggio del Legnano: al 37’ un batti e ribatti in area è stato risolto da Quaggio con un piatto chirurgico nell’angolino. Schierato titolare da Sgrò con Gasparri e Bingo ai lati, Alessio è ormai alla quarta rete in quattro incontri giocati dall’inizio. Strepitosa media.

Il Legnano ha amministrato fino all’intervallo, forse avrebbe potuto affondare il colpo su una Castellanzese per qualche minuto sulle gambe.

Nella ripresa i neroverdi sono rientrati decisi e hanno trovato il pareggio sull’unica incertezza di una grandissimo Tamma, che al 5’ è uscito in modo non impeccabile consentendo a Compagnoni di appoggiare in rete di testa.

Hanno poi provato a prendersi i tre punti con Ferrandino, tiro di poco sul fondo, e Mandelli al 65’, tiro a fil di palo. Ma il Legnano ha creato due occasioni enormi, entrambe con Gasparri: al 66’ in contropiede il capitano ha spolverato il palo, complice una deviazione.

Nel finale la Castellanzese ci ha dato dentro, senza successo: un gran tiro di Piran ha trovato ancora Tamma pronto con una parata di puro istinto. Il portiere lilla si è ripetuto su Colombo dal limite dell’area. Disastrosa la conclusione di quest’ultimo all’87’, su un assist d’oro di Chessa. Al 90’ la super occasione del Legnano: Ravasi ha rubato palla sulla tre quarti e servito in profondità Gasparri. Il capitano ha concluso come doveva, nell’angolo, ma Cincilla è stato superlativo nel deviare.

Se è vero che il Desenzano ci ha superato, è anche vero che questa è un’altra settimana durissima che vedrà arrivare il Brusaporto domenica al Mari. Abbiamo raccolto due pareggi, uno ottimo con la capolista Sangiuliano e uno non disprezzabile oggi. Una vittoria domenica prossima darebbe pieno significato a questi sette giorni prima dell’ammorbidirsi del calendario. Sarà dura, ma tra le mura amiche non stiamo concedendo nulla. I play off sono vicini e sarebbero strameritati.