Federico Ortolani ha firmato!

Un ritorno che farà felici i tifosi lilla,

mister Roberto Gatti e la dirigenza. Era nell’aria, ma oggi è arrivata la firma e davvero si può brindare a un altro grande colpo di mercato.

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

Federico Ortolani è di nuovo un giocatore del Legnano. Esplose due anni fa nel campionato di Eccellenza prima sotto la guida di Stefano Di Gioia e poi di Aldo Monza, coronando una magnifica stagione personale con la promozione in serie D. Sulla fascia destra si dimostrò uno dei migliori terzini sia in fase difensiva che di spinta. L’anno scorso Federico, come tutta la squadra, ha vissuto un avvio di stagione difficile, fino all’infortunio in dicembre e alla cessione al Varese, dove ha trovato poco spazio.

Il Legnano non ha mai smesso di cercarlo e lui non ha mai smesso di desiderare il ritorno in una squadra che è la sua vera casa. Mister Gatti lo ha accolto a braccia aperte per la sua qualità e la sua versatilità. Anche perché ha intenzione di impiegarlo in un ruolo nuovo: esterno di centrocampo.

“Che cosa mi ha convinto a tornare? – sono state le parole di Federico dopo la firma – Il fatto che il Legnano non ha mai smesso di volermi. E che qui mi sono sempre trovato benissimo. Non temo la concorrenza, anzi credo che faccia bene a tutti. Ho parlato col mister e mi ha conquistato, perché ha detto che intende utilizzarmi come esterno di centrocampo, ma alla bisogna anche in difesa indifferentemente a destra o sinistra”. Ortolani nel campionato che portò alla promozione si disimpegnò benissimo anche da centrale. Tutti ricorderanno la sua marcatura perfetta, per esempio, su un centravanti di razza come Pizzini, contro cui non dimostrò alcun timore reverenziale.

Per i lilla un altro tassello fondamentale per una stagione dagli obiettivi ambiziosi nella quale però la concorrenza sarà molto agguerrita.