Per la Juniores pari di rigore nel debutto al Mari

LEGNANO-SOLBIATESEINSUBRIA 1-1 (1-1)

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

News offerta da:

LEGNANO: Starvaggi, Poerio, Arrighi, Gentile, Rinaldi (44′ st Rom), Miculi, Cipullo (41′ st Piccolo), Di Stefano, Brusa (35′ st Lazzati), Trenchev (1′ st Cagelli), Frattini. All. Invernizzi.

RETI: 32′ pt Trenchev su rig., 1-1 al 39′ pt su rig.

Un pari utile contro un avversario complicato. La Juniores di mister Invernizzi battezza il suo debutto al Mari con un punto che muove la classifica e che va considerato positivo. Rispetto alla brillante vittoria di Lazzate la squadra è apparsa un po’ stanca e appannata, ma ha avuto un predominio territoriale netto e regalato qualche sprazzo dell’ottimo calcio offerto più volte in questo avvio di campionato.
La Solbiateseinsubria aveva, e ha ancora, un punto di ritardo sui lilla. I due gol, entrambi nel primo tempo, sono stati realizzati su rigore: prima da Trenchev, che ha realizzato un penalty conquistato da Brusa. E poi dagli ospiti, per un fallo di mano di Poerio su azione forse viziata da fuorigioco. Nella ripresa è stato espulso Arrighi per doppia ammonizione: in 10 il Legnano ha mostrato carattere ed equilibrio, una nota rassicurante. Proprio nel secondo tempo la squadra ha dato il meglio nonostante l’inferiorità numerica, sprecando l’occasione della vittoria due volte nella stessa azione, con Frattini che ha calciato sul portiere e Di Stefano che sulla ribattuta si è visto sventare il gol sulla linea.
“Ci tenevamo a far bene al nostro debutto al Mari – commenta Invernizzi – uno stadio glorioso. Il risultato ci soddisfa ma non siamo stati bellissimi. L’avversario era difficile, va bene così”.